Vitesse, il tecnico Rutten lascia per dissapori con la dirigenza


Dopo solo una stagione, Fred Rutten sembra vicinissimo a lasciare Arnhem e la guida del Vitesse. Arrivato al Gelredome a luglio, l'ex allenatore del PSV Eindhoven ha guidato i gialloneri al quarto posto finale, ottenuto grazie ad un campionato più che positivo.
La qualificazione in Europa League, senza contare il fatto che il Vitesse, per lungo tempo, ha conteso la prima posizione all'Ajax, al PSV ed al Feyenoord, non servirà, però, a trattenere l'allenatore nato a Wijchen, che lascerà il suo incarico per alcuni dissapori con la dirigenza. 
Tutto nasce durante la pausa invernale: Rutten chiede a Jordania, il presidente del club, adeguati rinforzi per puntare a vincere l'Eredivisie. L'imprenditore georgiano, però, non si attiva a dovere, mandando Rutten su tutte le furie. 
“Non si tratta di un conflitto con la proprietà", ha poi spiegato l'allenatore, "ma di una divergenza di vedute sul futuro del club".
Dopo una splendida annata, segnata da un calcio giocato con una chiara propensione offensiva, Rutten decide, così, di lasciare incompiuto il suo lavoro. "E' stata una bella esperienza. Abbiamo lottato per il titolo e conquistato un posto per una competizione europea. Ringrazio il Vitesse per l'opportunità datami ed i tifosi per il loro supporto", ha concluso il cinquantenne allenatore, che ha salutato e ringraziato tutti tramite il sito ufficiale del club.
Un duro colpo, quindi, per il club giallonero, che perderà in un solo colpo la sua guida tecnica ed il suo giocatore più rappresentativo, Wilfried Bony, giunto sicuramente alla conclusione della sua avventura in Eredivisie. 

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top