Il Feyenoord rialza la testa. Il tris di Pellè affonda il disastroso NAC

Pellè ed Armenteros festeggiano la 3° marcature del Feyenoord
Il De Kuip di Rotterdam ospita la sfida tra Feyenoord e NAC Breda, gara che assume dei connotati particolari in quanto le due compagini sono ancora a secco di vittorie dopo 3 giornate ed hanno evidenziato non poche difficoltà in questo disastroso avvio di stagione. I Rotterdamers, sorprendentemente, hanno perso tutte le 3 sfide precedenti, mentre il NAC ha collezionato un misero punticino grazie al 0-0 contro il modesto Cambuur. La panchina di Koeman traballa già, il pubblico vuole una risposta dalla squadra, soprattutto in questa sfida, parecchio sentita dalle due tifoserie. Ronald Koeman, che ritrova Janmaat e De Vrij dal primo minuto, lancia subito Armenteros nel tridente con Pellè e Schaken, mentre il suo collega, Nebojsa Gudelj, decide di cambiare moltissimo rispetto alla sfida precedente. Il background del match è fenomenale, la temperatura è ottima per una partita di calcio. L’arbitro Danny Makkelie fischia l’inzio del match e la sfida prende vita.
La prima frazione di gioco è tutta di marca Feyenoord: Immers al 7’ scalda le mani di ten Rouwelaar con un buon destro dai 16 metri. La manovra avvolgente dei Rotterdamers mette alle corde il NAC. Al 12’ Armenteros getta al vento una occasione ghiotta: ricevuto il pallone nell’area piccola, completamente solo, non riesce a superare ten Rouwelaar. Il portiere della Yellow Army sventa il pericolo con un gran riflesso sul colpo di testa dell’ala dei biancorossi. La partita si incattivisce dopo una serie di scontri in mezzo al campo. I giocatori sono nervosi e la posta in gioco è alta. Al 20’ Immers crolla in area, ma non sembrano esserci gli estremi per il calcio di rigore.
Il risultato si sblocca al 36': Clasie batte una punizione dalla sinistra, Pellè impatta di testa, ten Rouwelaar non riesce a compiere il miracolo e la palla si insacca inesorabilmente in rete. 1-0 Feyenoord, la squadra di Koeman merita ampiamente il vantaggio. Il NAC non è sceso in campo oggi, infatti al 38’ subisce il raddoppio dello stesso Pellè, che questa volta punisce il povero Rouwelaar di piede. 2-0 Feyenoord, NAC imbarazzante. Sostanzialmente il primo tempo si chiude qui.

Nella ripresa il canovaccio del match non cambia affatto: la pochezza del NAC in tutte le fasi di gioco è ben sfruttata dai Rotterdamers. Al 53’ arriva la rete che archivia il match: un Pellè in forma smagliante insacca di testa un prelibato cross di Armenteros. 3-0 Feyenoord, NAC smantellato. La timida reazione dei Rats arriva al 58’: dopo un buon calcio d’angolo, Suk in mischia trova il gol della bandiera. 3-1, ma gli estremi della rimonta non sembrano esserci. Il NAC ci riprova di testa con Buijs, ma il centrocampista getta al vento una buona occasione. Il proseguo della partita è pura accademia del Feyenoord, il NAC non reagisce, senza orgoglio e senza grinta. Il risultato finale sarà di 3-1 per il Feyenoord.

Finalmente il Feyenoord torna a vincere, lo fa in bello stile annichilendo il NAC. Koeman si salva e può guardare alla sfida contro il Kuban con un sorriso, ora i biancorossi si devono fare valere in Europa League. Il NAC Breda è una squadra senza cuore, la società ha operato bene sul mercato, la colpa è dei giocatori e dell’allenatore se i risultati non arrivano, il materiale per fare bene c'è.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top