Il Vitesse passa a Deventer e vola in testa all'Eredivisie dopo un match caldissimo.


Dopo 14 giornate di Eredivisie, la classifica del massimo campionato olandese vede in vetta il Vitesse di Peter Bosz, che nell'ultimo turno ha vinto 3-0 sul campo del Go Ahead Eagles grazie alla doppietta di Piazon (entrambi siglati su rigore) e al gol di Kakuta. Nella prima parte della prima frazione di gioco lavora bene il Vitesse che crea alcuni importanti occasioni, come quella che vede protagonista Havenaar, la cui conclusione è ben respinta dal portiere Room, ma dopo 20 minuti escono le aquile di casa che guadagnano alcuni calci d'angolo che risultano vani. 
Alla mezz'ora si rivedono gli ospiti, pericolosi sugli sviluppi di un calcio d'angolo calciato da Piazon. Dopo un pericoloso balletto in area, la palla viene spedita altissima da Vejinovic.


Il primo episodio chiave del match è al 34', quando Piazon serve in area Havenaar: il giapponese viene marcato stretto da due giocatori delle aquile e cade in piena area proprio davanti al portiere. Tra l'incredulità di Turuc, che viene espulso, ed i fischi assordanti del pubblico del De Adelaarshorst, Makkelie decreta, a mio avviso giustamente, il penalty, in quanto Turuc allarga ingenuamente il braccio sinistro, così come fa il suo compagno e, per quanto Havenaar possa accentuare la caduta, spinge il giapponese inducendo il direttore di gara a fischiare il rigore. Sul dischetto si presenta il diciannovenne attaccante brasiliano Lucas Piazon, che trasforma magistralmente calciando verso l'angolino alto. 
Il secondo, contestatissimo, calcio di rigore viene assegnato al 40', quando un tiro dello stesso Piazon viene deviato a terra dal gomito di Van der Linden, che tiene il braccio sinistro piegato ma non attaccato al corpo, quindi la decisione del direttore di gara sembra essere corretta.

La situazione allo stadio si scalda sensibilmente: l'allenatore delle aquile ten Hag protesta in modo veemente con Makkelie, reo di aver decretato due rigori in appena 6 minuti. Uno spettatore scavalca le recinzioni ed entra in campo, subito accompagnato fuori dagli steward, mentre un fumogeno viene lanciato in piena area di rigore, con cori verso l'arbitro che si alzano dagli spettatori della curva di casa. Danny Makkelie, attestata l'impossibilità di far proseguire la partita, sospende momentaneamente il match, mentre qualcuno in curva applaude ironicamente e Schenk protesta con gli assistenti. Lo speaker dello stadio invita da centrocampo i tifosi di casa a placarsi, così dopo 10 minuti la partita riprende con il rigore trasformato da Piazon, che nell'esultare zittisce i tifosi di casa. 
Sotto di due reti, i Go Ahead Eagles provano a reagire ma sono sfortunati nelle poche azioni concesse dal Vitesse, cinico a chiudere il match con Kakuta, che supera Room dopo che il diretto marcatore scivola a terra.

Qui gli highlights di Go Ahead Eagles-Vitesse:


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top