Ruiz apre, Depay chiude. Il PSV vince e convince contro il NEC


Il 22 febbraio del 1944 Nijmegen viene rasa al suolo dagli alleati per un errore di comunicazione: l'obiettivo originale era la città tedesca di Kleve, ma per un errata informazione la città più antica dei Paesi Bassi viene completamente distrutta.
70 anni dopo il clima è sicuramente più disteso ed i padroni di casa del NEC Nijmegen ospitano il PSV Eindhoven di Cocu. Per ragioni diverse le due compagini hanno un disperato bisogno di punti: i rossoneroverdi per togliersi dalla traiettoria della scure chiamata retrocessione, mentre i boeren si auspicano di ottenere il pieno bottino per inseguire un sogno chiamato Europa. 
Nessun cambio o novità fra le file delle due contendenti, l'arbitro di questa sfida è l'internazionale Kuipers. 

Nella prima frazione di gioco assistiamo ad un sostanziale dominio del PSV Eindhoven, che, però, non riesce a concretizzare le occasioni avute, un pò come successo in tutto l'arco della stagione.
In apertura di gara spreca malamente Willems, calciando alto da posizione estremamente favorevole. Gli ospiti esprimono un buon calcio, mettendo sul piatto tutti i valori individuali di ciascun giocatore: Locadia e Depay si rendono protagonisti di tocchi deliziosi, ma senza arrivare all'agognata rete del vantaggio. Il NEC si presenta dalle parte di Zoet con una velenosa conclusione del fantasista Foor, ma il giovane estremo difensore fa sua la sfera. Il collega Johnsson si supera un paio di volte su Depay, dimostrando grande posizionamento e capacità di reazione. Allo scadere della prima frazione di gioco Higdon viene atterrato da Bruma, sembrano esserci gli estremi per il penalty, ma Kuipers decide di lasciar correre. La prima frazione di gioco si chiude, così, a reti invariate.

Nella ripresa al 57', dopo una serie di occasioni per i Boeren, il NEC capitola: Ruiz all'interno dell'area di rigore calcia sul primo palo, Johnsson è in ritardo e non riesce a deviare la conclusione del costaricano. 1 - 0 PSV, biancorossi in vantaggio meritatamente. 

I padroni di casa provano a pareggiare, ma la reazione è timida e ben arginata dai boeren. 
Il PSV non rischia e chiude i conti al 82' con una splendida conclusione di Depay che da 35 metri mette il pallone sotto l'incrocio beffando l'incolpevole Johnsson. 2 - 0, gara in cassaforte per gli ospiti. 

Il NEC Nijmegen scivola in penultima posizione a causa della vittoria dell'ADO Den Haag nell'anticipo di venerdì. Il PSV sembra aver ritrovato se stesso con i servigi di Hiddink in supporto a Cocu. Feyenoord e Twente sono avvisate, il PSV comincia a macinare punti e vuole fortemente l'Europa. 

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top