AZ orgoglio d' Olanda. Pareggio a reti bianche in Russia


Per la sfida di ritorno degli ottavi di finale di Europa League, l'AZ Alkmaar è chiamato alla insidiosa trasferta in Russia per fare visita all'Anzhi. 
Gli olandesi sono orfani di Advocaat in panchina a causa dell'espulsione del tecnico all'andata e, consci delle insidie che la squadra russa può riservare, i "Cheese Makers" arrivano alla partita di ritorno con una serie di drammatici punti interrogativi nonostante il vantaggio consolidato all'andata grazie al penalty del solito Johannsson. 

I biancorossi scendono in campo con un sorprendente 5 - 3 - 2, formazione estremamente conservativa per una affrontare una squadra decisamente in forma come l'Anzhi. 
Nella prima frazione di gioco gli olandesi soffrono le iniziali sortite dei russi: Grigalava calcia in maniera non efficace a pochi minuti dall'inizio del match. L'AZ Alkmaar prende le misure dell'avversario e comincia a gestire la partita con sapienza. Al 25' Gudelj sfiora il vantaggio con una punizione dai 20 metri che si stampa sul palo, ottima la conclusione del serbo. Il resto del primo tempo non offre grandi spunti, il gioco estremamente frammentato a causa di un AZ Alkmaar sulla difensiva ed un terreno di gioco pesante che non esalta la caratura tecnica della squadra di Advocaat.

La ripresa si rivela sicuramente più vivace: gli olandesi scaldano i guantoni di Kerzhakov con Johannson, insidioso il destro dalla distanza dello statunitense pupillo di Jurgen Klinsmann. 
L'estremo difensore russo si salva nuovamente sul successivo diagonale di Berghuis. 
Inutili e disorganizzate le controffensive dei padroni di casa, tanto che lo stesso Berghuis spreca malamente al 69'. L'Anzhi non riesce a superare il muro dei biancorossi, finendo la gara in 10 a causa di un fallo da ultimo uomo ai danni di Berghuis al 93'. 

Grazie alla vittoria maturata tra le mura amiche, l'AZ può definirsi orgoglio d'Olanda, avendo gestito egregiamente una trasferta da brividi vista la temperatura e la posta in palio. Gli uomini di Advocaat si godono il passaggio ai quarti di finale e lo status di unica squadra olandese rimasta in gioco tra le due competizioni europee.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

1 Commenti a quello che hai letto:

  1. Partita sinceramente orrenda tra 2 brutte squadre! Hanno deciso gli episodi dell'andata...comunque tra le 2 meglio così che passi l'AZ ma ora dubito abbiano qualche chance ai Quarti di finale chiunque affrontino!

    RispondiElimina

Back
to top