Un Ajax opaco pareggia contro il NAC. Gli Ajaced non abbattono il muro dei Rats.


Nella 28° giornata di Eredivisie si affrontano NAC Breda contro Ajax. La Yellow Army arriva alla sfida con il dente avvelenato per la precedente sconfitta contro il Vitesse arrivata in mezzo a tante polemiche e diventata celebre per il "dito medio" di Jelle ten Rouwelaar alla selezione di Arnhem.
Gli Ajaced dal canto loro non possono dirsi soddisfatti per il risicato pareggio con il Cambuur maturato nella scorsa giornata. Gli uomini di De Boer hanno il dovere di vincere contro il NAC per archiviare la pratica titolo, visto la sconfitta del Vitesse arrivata contro il PSV.

Nebojsa Gudelj deve ridisegnare la squadra indebolita dalle pesanti assenze di Glissen ed Hadouir: il tecnico bosniaco, allora, costruisce un fortino davanti a ten Rouwelaar, inserendo Kwakman e Swerts in copertura a centrocampo. De Boer schiera la formazione che ha caratterizzato questa stagione con la conferma del giovane Kishna nel tridente insieme a De Jong e Schone.

Nella prima frazione di gioco l'Ajax accerchia i gialloneri, provando a sbloccare subito il risultato in più di una occasione. Dopo soli pochi minuti, però, i biancorossi perdono il loro capitano Siem de Jong, costretto al cambio per un infortunio al tendine del ginocchio. In luogo del numero 10, entra l'islandese Sigthorsson, chiamato a riconquistare il ruolo di centravanti titolare.
La gara del NAC Breda è attenta: i padroni di casa si difendono e ripartono intelligentemente. De Roover rischia di portare avanti i Rats con una pregevole percussione, Cillessen si salva due volte sulle conclusioni del  terzino belga. L'Ajax risponde con Sightorsson, ma il tap-in dell'islandese viene sventato sulla linea dallo stesso De Roover. Klassen sugli sviluppi del conseguente corner sfiora il vantaggio, ma il suo colpo di testa si spegne sopra la traversa. La prima frazione di gioco termina in parità.


Nella ripresa l'Ajax fatica ad arrivare alla conclusione. Il NAC si difende con grinta ed ordine, ineccepibile il muro difensivo dei gialloneri. De Boer lancia nella mischia De Sa e Bojan, ma gli Ajaced non scardinano il fortino di ten Rouwelaar. La Yellow Army si fa vedere con contropiedi che spaccano in due la difesa dei biancorossi. Hooi nel finale va vicino alla rete del clamoroso 1-0, ma Veltman salva i suoi con un prodigioso recupero. 


Lo 0-0 finale indispettisce De Boer: il suo Ajax esce con molti punti interrogativi dal Rat Verlegh Stadion, non tanto per il titolo che probabilmente arriverà, ma per un ciclo che ormai sembra finito con i vari pilastri della squadra in partenza ed un De Boer cercato dai top club europei. Il NAC Breda strappa un punto d'oro per la salvezza, grazie ad una ottima prestazione di Matic e De Roover. Il centrocampista serbo, su tutti, ha disegnato calcio e riconquistato palloni fondamentali nell'economia del match. 

Fonte: Yellow Army Italia


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top