PSV Eindhoven, quale strategia per il mercato in vista della prossima stagione?


Con l'addio ad alcuni giocatori chiave della scorsa stagione, come Park, Rekik o l'ultimo arrivato Bryan Ruiz, e la cessione di calciatori finiti oramai ai margini della squadra (Tyton, Matavz, "Zanka" Jorgensen ed infine Bakkali, messo tra le fila della squadra riserve in attesa di un rinnovo del contratto), il PSV Eindhoven si appresta ad iniziare la prossima stagione con una rosa molto corta.
Marcel Brands, direttore tecnico della squadra, ha parlato di possibili interventi di mercato, mirati a rinforzare l'undici iniziale senza andare ad acquistare altri rimpiazzi. Le priorità, nella società del Brabant, sono quelle di acquistare almeno un giocatore per ogni ruolo, potendo sfruttare un discreto tesoretto dopo le cessioni importanti della scorsa stagione.

Portiere: con la permanenza di Jeroen Zoet, il ruolo di custode tra i pali è oramai assegnato. Dopo aver ufficializzato l'arrivo di Remko Pasveer dall'Heracles (ottimo vice, ndr), resta il giovane Bertrams, che probabilmente si farà le ossa in Jupiler League con lo Jong PSV.

Difensore: senza il rinnovo del prestito di Rekik, sono pochi i giocatori che compongono il reparto arretrato. Willems, Bruma, Brenet, Arias ed eventualmente Hendrix non bastano per affrontare l'intera stagione con successo ed è ovvio che Brands e gli uomini di mercato del PSV dovranno lavorare per portare al Philips Stadion almeno un centrale di difesa di buon livello ed un terzino sinistro che possa lottare con Willems per il posto da titolare. Per quanto riguarda la corsia mancina è stato fatto un sondaggio per Jonas Knudsen, ventunenne dell'Esjberg, che costa un pò meno di un milione di Euro, mentre tra i giovani è possibile la promozione di Menno Koch, che potrebbe fare qualche comparsa in prima squadra.

Centrocampista: l'infortunio di Schaars impone un intervento di mercato per garantire dell'esperienza nel reparto nevralgico, visto che l'ex AZ e Sporting Lisbona ne avrà per alcuni mesi. Quasi certa l'aggregazione di Rai Vloet, talento dello Jong PSV, tra i titolari, ma non può bastare. Il nome che si fa con più insistenza è quello di Sanjin Prcic, del Sochaux, mentre il sogno si chiama Thorgan Hazard.

Attaccante: Marcel Brands lavora senza sosta per cercare di concludere un'operazione di mercato che avrebbe del clamoroso, in quanto si tratterebbe di riportare in Olanda Luuk de Jong, reduce da esperienze in chiaro-scuro tra Bundesliga e Premier League. Dietro di lui, in ordine di preferenze, Ricky van Wolfswinkel, altro figliol-prodigo pronto a tornare in Eredivisie. Per entrambi, però, è necessario un forte sacrificio da parte dei club di proprietà, che dovrebbero concedere ai Boeren un prestito oneroso, partecipando parzialmente alle spese per l'ingaggio dei giocatori.
Sfumato Batshuayi, che ha firmato con l'Olympique Marsiglia, e salutato Schalk (che passerà ai Go Ahead Eagles per trovare maggiore spazio), oltre alle suggestioni Toornstra e Kostic, sembra quasi scontata la promozione in prima squadra di almeno uno tra Boljević e Rayhi.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top