L'Ajax cala il pokerissimo a Breda. La tripletta di Sigthòrsson schianta il NAC


L'ultima trasferta dell'Ajax al Rat Verlegh Stadion di Breda si era conclusa con uno 0 a 0, ma l'esito dell'incontro tra ajacidi e gialloneri, stavolta, è stato totalmente diverso.
Ancora senza Schone, De Boer ripropone Andersen ed El Ghazi come partners d'attacco di Sigthòrsson, mentre il resto della formazione è quella che, a questo punto, possiamo definire come titolare.
Poche sorprese anche per i padroni di casa, reduci da una qualificazione col brivido in Coppa d'Olanda, che schierano tra le proprie linee l'ex De Kamps, prodotto delle giovanili ajacidi.

Il primo squillo è del NAC, pericoloso con Perica, che costringe Cillessen a mandare il pallone sul fondo, concedendo un calcio d'angolo. L'iniziativa dei padroni di casa, che giocano inizialmente con un buon ritmo, viene presto spezzata dalla rete del vantaggio ajacide, arrivata ancora una volta sugli sviluppi di un calcio da fermo. A sbloccare il risultato è ancora una volta Ricardo Van Rhijn, già autore del goal che ha deciso il klassieker la scorsa settimana: il suo destro da fuori area viene deviato a pochi metri da ten Rouwelaar, che nulla può sul pallone impazzito che si deposita alle sue spalle.
Il goal dell'Ajax mette al tappeto i Rats, che fino ad allora non avevano demeritato. Nel giro di 10 minuti, è Sigthòrsson a trovare la rete per altre due volte con i gesti del perfetto uomo d'area di rigore che tanto manca alla squadra di Amsterdam. Si va al riposo, così, sul 3 a 0 per gli ospiti.

Il vantaggio sembrerebbe poter incrementare ad inizio ripresa, quando ancora Sigthòrsson si presenta sul dischetto per un calcio di rigore fischiato dall'arbitro Wiedemeijer. L'islandese, però, spara altissimo e rinvia di alcune decine di minuti i festeggiamenti per la tripletta.
L'errore dagli undici metri dell'attaccante dell'Ajax rinfranca, in qualche modo, i ragazzi di Gudelj, che accorciano le distanze grazie a Stipe Perica, che di testa buca Cillessen. Goal numero 3 per il talento classe 1995 di proprietà del Chelsea, alla seconda stagione consecutiva tra le fila del NAC.
Il susseguirsi di emozioni non è destinato a finire, dato che nel successivo quarto d'ora prima Veltman e poi ancora Perica contribuiscono con i loro goal a cambiare nuovamente il risultato. Il punto al discorso lo mette Sigthòrsson, che ad un minuto dal 90' firma il definitivo 2 a 5 con il terzo goal della giornata, suggellando una buona prestazione che permette all'Ajax di piazzarsi al primo posto, insieme a PSV e PEC Zwolle, in classifica. 


In attesa di sfidare i biancoblu di Ron Jans, l'Ajax ha dalla sua i numeri: ben 27 risultati utili nelle ultime 29 gare di campionato giocate permettono a De Boer di guardare con fiducia al futuro prossimo, pur senza dimenticare il trend negativo che i Lancieri hanno, specie nelle gare che contano, contro la squadra dell'Overijssel.
Per il NAC Breda, generoso nella prima mezz'ora, prima di sgretolarsi sotto i colpi di Sigthòrsson e soci, si tratta della seconda sconfitta consecutiva in campionato dopo le due vittorie contro PEC e Dordrecht. Non era certo questa una gara da vincere, ma Gudelj sembra poter essere ottimista riguardo la stagione dei propri ragazzi, specie se dovesse riuscire, come accaduto nel recente passato, a strappare qualche punto alle grandi tra le mura amiche.


 Posteshop
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top