Gli stadi del calcio olandese: l'Abe Lenstra Stadion



L’Abe Lenstra Stadion è stato uno dei primi stadi moderni costruiti nei Paesi Bassi. Infatti, fino agli anni ’90 l’Heerenveen disputava le sue partite casalinghe nell’omonimo impianto conosciuto fino al 1985 come Sportpark Nord, ma le caratteristiche di questo stadio che conteneva circa 15.000 spettatori non potevano soddisfare la crescente popolarità del club, anche a causa dei progetti di espansione del vicino ospedale Tjongerschans.

I primi progetti per la costruzione del nuovo stadio vennero presentati nel 1992 e l’anno successivo fu approvato quello definitivo, che prevedeva, almeno originariamente, quattro tribune separate, ma su richiesta del consiglio comunale i quattro angoli furono chiusi, dando vita a una struttura unica intorno al terreno di gioco. L’allora presidente della squadra, che rimase in carica fino all’ottobre 2006, Riemer van der Velde pose simbolicamente la prima pietra il 14 marzo 1994: dopo cinque mesi di incessanti lavori, la nuova casa dei Superfriezen fu inaugurata il 20 agosto 1994 con un’amichevole contro il PSV, con il principe Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi a effettuare il calcio d’inizio. La partita, che terminò con uno scialbo 0-0, fu invece significativa per i tifosi del Boeren, in quanto segnò l’esordio assoluto sul suolo europeo di Romario.

La prima partita ufficiale venne giocata sei giorni più tardi e vide la vittoria dell’Heerenveen per 2-0 nel Derby van het Noorden sul Groningen: con l’allora capienza di soli 13.800 posti, regolarmente tutti esauriti, si iniziò a pensare a una possibile espansione. A partire dal 2004, infatti, furono aggiunte molte file di posti in cima a tre della quattro tribune e nel giro di qualche anno, dopo che vennero terminati i lavori, la capacità dell’impianto raggiunse il livello attuale, ovvero 26.100 spettatori.


Nel novembre 2007, in concomitanza con la candidatura di Belgio e Olanda al Mondiale 2018, la società propose un aumento dei posti fino a 44.000 spettatori, mentre la federazione olandese, la KNVB, inserì l’impianto nella lista ufficiale degli stadi: il progetto decadde nel momento in cui la FIFA scelse la Russia per ospitare quell’edizione dei campionati del mondo, con la candidatura belga-olandese che arrivò terza. Nonostante questo, il club sta valutando l’opzione di estendere le tribune fino al livello del terreno di gioco, eliminando quindi il fossato presente davanti a ciascuna di queste e consentendo allo stadio di contenere 29.000 persone.

L’impianto è situato nella parte orientale della cittadina, in posizione adiacente all’autostrada A32, ed è intitolato ad Abe Lenstra, leggendario attaccante dell’Heerenveen dalla metà degli anni ’30 alla metà degli anni ’50 e considerato univocamente come uno dei più grandi calciatori olandesi di tutti i tempi. Alla sua morte, avvenuta il 6 settembre 1985, il club gli dedicò prima il vecchio impianto e poi il nuovo stadio, davanti al quale troneggia una statua di quello che fu il figlio prediletto dei Superfriezen.

Club: SC Heerenveen
Inaugurazione: 20 agosto 1994
Capacità: 26.100 spettatori



(Fonti foto: http://www.nrc.nlhttp://straatkaart.nlhttp://www.goalzz.com)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top