Il PSV risponde all'Ajax ed espugna Arnhem grazie a Maher. Arrestati 12 tifosi ospiti per disordini



Il PSV risponde colpo su colpo all’Ajax. La sfida a due per lo scudetto olandese vede attualmente i Boeren a +4 sui Lancieri, in attesa dello scontro diretto che il 1° marzo alle 16:45 dirà molte cose sulla testa della classifica. In attesa di quel momento, la squadra di Cocu sconfigge di misura (1-0) il Vitesse, in uno dei campi tradizionalmente più ostici dell’intera Eredivisie, ovvero il GelreDome di Arnhem.

Parte forte il Vitesse, con Qazaishvili prima e Propper poi che si rendono pericolosi ma non inquadrano la porta difesa da Zoet. Al 9’ Labyad si beve mezza difesa dei Boeren ma la sua conclusione viene ribattuta da un giocatore ospite che rilancia subito per il contropiede della squadra di Cocu, che si presenta con due tocchi in area dei gialloneri: Depay serve sul primo palo De Jong che si vede respingere a pochi passi dalla linea di porta il suo tocco sotto, il pallone finisce sui piedi di Adam Maher, che colpisce a botta sicura il palo sinistro e sulla ribattuta sigla il gol decisivo, con il portiere Room (preferito a Velthuizen) che non riesce a impedire la rete. 

Proteste del PSV al 20’ per un presunto fallo di mano di Vejinović su un pallone colpito di testa da Depay: Gozubuyuk lascia proseguire ma il braccio è largo, anche se non è evidente l’intenzione di deviare il pallone. Depay impegna su punizione Room, mentre sull’altro fronte Zoet deve sporcarsi i guantoni prima sul missile di Labyad e poi sulla conclusione di Vejinović.

Dal 30’ il PSV subisce le incursioni dei veloci attaccanti dei gialloneri: sugli sviluppi di un corner Maher salva quasi sulla linea dopo un’uscita tutt’altro che sicura di Zoet. De Jong si divora il raddoppio e manda il pallone sul palo, colpito più tardi anche da Ibarra. Nel finale Maher vola a terra sulla pressione di Wallace, ma fa bene l’arbitro a lasciar proseguire. Nei minuti di recupero Arias protegge la palla in uscita laterale ma rifila involontariamente una manata sul volto di Djurdjevic: ci stava l’ammonizione per il terzino del PSV.

Nel corso della partita sono stati arrestati 12 tifosi del PSV, colpevoli di aver scatenato un parapiglia nella tribuna dei supporter di casa, secondo quanto riferisce il quotidiano regionale De Gelderlander. "Non accetteremo più che i tifosi ospiti si siedano nel settore di quelli del Vitesse" ha dichiarato il direttore della sicurezza dei gialloneri Leo van der Vliet. Ecco il video dei disordini:



(Fonte foto: http://www.nusport.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top