Tris di acquisti per il PSV Eindhoven: ecco il belga Lestienne, Pröpper e l'uruguaiano Pereiro



Il PSV Eindhoven ha finalmente trovato il sostituto di Memphis Depay, ceduto al Manchester United, nello schieramento del tecnico Cocu: è il belga classe ’92 Maxime Lestienne, già noto al pubblico italiano per la sua recente esperienza nella scorsa Serie A con la maglia del Genoa, dove non ha convinto appieno, non adattandosi in maniera ottimale al campionato italiano. L’ala sinistra arriva in prestito annuale dal club qatariota dell’Al-Arabi, con l’opzione, a carico dei Boeren, di un eventuale acquisto in caso di un buon campionato nel Brabante Settentrionale, dove cercherà di non far rimpiangere Depay.

LA SUA CARRIERA - Nato il 17 giugno 1992, Lestienne cresce nelle giovanili del Mouscron, mentre nel 2010, quando il club dichiara bancarotta, decide di rifiutare le allettanti offerte di varie squadre, tra cui lo stesso PSV, per rimanere in Belgio, nel Club Bruges. Dopo quattro stagioni, 157 presenze e 39 gol, passa al Al-Arabi, che però lo gira subito in prestito al Genoa, realizzando, all’ombra della Lanterna, un solo gol in 23 presenze in Serie A, nella vittoria per 3-2 sull’Inter del 23 maggio 2015.

Dotato di un sinistro importante, il belga risulta micidiale nelle ripartenze e nell'uno contro uno, è capace di supportare i compagni fornendo molti assist decisivi. "Il PSV è un grande club. Vengo qui per con un buon feeling perché ho ​​già parlato con l'allenatore", ha detto Lestienne ai media, dichiarandosi anche entusiasta di giocare in Chapions League ("Ogni bambino sogna di giocare Champions League, ho intenzione di farlo al meglio qui").



Ceduto Wijnaldum, il PSV ha già trovato il suo sostituto: stiamo parlando di Davy Pröpper, centrocampista classe ’91 prelevato in questi giorni dal Vitesse per una cifra attorno ai 4,5 milioni di euro. Dopo aver effettuato le visite mediche, nella tarda serata di ieri il giocatore si è legato ai Boeren con un contratto quadriennale e si aggregherà oggi al gruppo agli ordini di Cocu nel ritiro francese di Evian.

Questa è una grande sfida e un passo avanti per me. Ho voglia di tornare in campo e non vedo l'ora di giocare in Champions League, ma di certo questo non era il fattore decisivo nella mia scelta per il PSV. Questo è un grande club”, ha dichiarato Propper al sito web ufficiale della squadra.

LA SUA CARRIERA - Cresciuto nel fiorente vivaio del Vitesse fin da quando aveva 13 anni, Propper ha debuttato dopo tutta la trafila delle giovanili nel gennaio 2010 con la maglia della prima squadra, attirando su di sé fin da subito gli occhi delle squadre di mezza Eredivisie. Con i gialloneri di Arnhem ha raccolto 162 presenze, condite da 21 gol e 18 assist, prima di fare il grande salto in direzione Eindhoven.


Dopo settimane di trattative, ha firmato per il PSV anche il talento uruguaiano Gaston Pereiro, additato dagli addetti ai lavori come "il nuovo Recoba", che arriva dal Nacional. Il 10 luglio, infatti, ha effettuato l'ultimo allenamento e ha salutato i compagni di squadra, mentre nella prima mattina del 15 luglio ha firmato un contratto quinquennale e si aggregherà fin da subito ai compagni del ritiro francese di Evian. Per aggiudicarsi il giocatore i Boeren hanno investito la bellezza di 7 milioni di euro.

LA SUA CARRIERA - Nato l'11 giugno 1995, Pereiro è solo l'ultimo talento del vivaio del Nacional di Montevideo, dal quale provengono, tra gli altri, giocatori del calibro di Luis Suarez e Diego Godin. Dopo tutta la trafila delle giovanili, ha esordito nella massima serie locale il 1 febbraio 2014, siglando anche il primo gol all'esordio, dopo soli 9 minuti. Trequartista naturale amante del gol, Pereiro attira su di sé le attenzioni di numerosi club d'Europa durante il campionato sudamericano Under 20, dove si laurea vice capocannoniere del prestigioso torneo con 5 gol.

(Fonte foto: www.psv.nl)


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top