Eredivisie - El Ghazi e Milik regalano la vittoria all'Ajax contro l'Excelsior


Sbrigare la pratica Excelsior richiede solo un tempo all'Ajax capolista dell'Eredivisie, che con una prestazione ordinata, da "minimo indispensabile", conquista la quinta vittoria in campionato e mantiene la testa della classifica.
I numeri sono chiaramente dalla parte della squadra di Frank de Boer, che in 37 incontri con la compagine di Rotterdam si sono imposti addirittura 31 volte, pareggiando 5 partite e perdendone solo una, giocata il 23 dicembre 2007. Statistica impressionante e che rende l'idea del divario sempre esistito tra i due schieramenti.
Nell'Ajax Fischer ed El Ghazi affiancano Milik, con Sinkgraven e Younes, reduce da una buona prova in Europa League, accomodati in panchina. Groenendijk, invece, deve fare i conti con pesanti assenze: fuori Fischer e Van Weert per squalifica, oltre agli infortunati Elbers, Bruins e Damens, l'Excelsior scende in campo con un coperto 4-4-1-1, che vede Stans nel ruolo di rifinitore, alle spalle dell'unica punta Nigel Hasselbaink, nipote del più famoso Jimmy Floyd.


La partita, non di certo tra le più belle del sesto turno di Eredivisie, si accende ad un quarto d'ora dall'intervallo. Al culmine di un'azione insistita, El Ghazi si incunea tra le maglie dei difensori dell'Excelsior, trovandosi a tu per tu con il portiere polacco Kurto e siglando, così, il suo settimo goal in campionato.
Passano dieci minuti e l'Ajax raddoppia, capitalizzando al meglio la pressione applicata sulla trequarti avversaria: Milik riceva palla da Klaassen, avanza indisturbato fino al limite dell'area e batte l'estremo difensore dell'Excelsior con un lob - e questa è la notizia - col piede destro.


Con la gara chiusa virtualmente già alla fine del primo tempo, nel corso della ripresa gli ajacied hanno tempo per migliorare i propri record. Ad oggi, dopo 540 minuti (più quelli di recupero!), Cillessen ha subito solo due goal, vedendosi impegnato per un totale di 11 conclusioni in porta da parte degli avversari. La solidità difensiva dell'Ajax, aspetto su cui De Boer si sta concentrando molto, gioverà probabilmente anche a Joel Veltman, il quale, anche a causa dell'infortunio di De Vrij, vede aumentare le proprie possibilità di un'apparizione in maglia oranje nelle ultime due uscite, decisive per strappare il terzo posto nel girone di qualificazione ai prossimi Europei.

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top