Eredivisie, 21ª giornata: cronache e highlights di tutte le partite | La nostra analisi



La 21a giornata di Eredivisie alza il sipario con l’anticipo del venerdì sera del Koning Willem II Stadion tra i padroni di casa del Willem II e l’Heracles Almelo, terminato con un pareggio a reti bianche che accontenta tutti. Secondo 0-0 consecutivo per gli Heraclieden, che nel turno infrasettimanale avevano fermato la capolista Ajax, con la squadra di Stegeman che sta accusando una leggera flessione da quando stazione stabilmente nelle zone alte della classifica, mentre i Tricolores sono senza vittorie da 4 turni e rimangono a +2 sulla zona salvezza. Da notare come la formazione schierata al primo minuto da Streppel (età media 27 anni e 17 giorni) sia la loro più vecchia in Eredivisie dalla loro promozione nel 2014.

Con la sorpresa di tutti gli appassionati e tifosi del calcio olandese, finisce 0-0 anche la seconda partita di giornata, quella di sabato tra il Vitesse e l’Excelsior, dove i gialloneri di Arnhem non sono riusciti a sfondare il muro eretto dagli uomini di Groenendijk, con un buon punto per ripartire dopo 5 K.O. consecutivi in Eredivisie, mentre la vittoria non arriva dal 7 novembre scorso.

Guarda chi si rivede. All’IJsseldelta Stadion, il Groningen batte i padroni di casa del PEC Zwolle per 3-1, grazie alla fondamentale spinta di Danny Hoesen, che ritorna ad essere protagonista nei biancoverdi, siglando gol e assist. La gara si apre al 17’, con il giovane norvegese Sorloth che devia in rete un cross vincente di Linssen, anticipando bene il portiere di casa Van der Hart uscita male in presa alta. Nella ripresa Lam pareggia per i Blauwvingers, ma il subentrato Hoesen decide l’incontro, prima confezionando per De Leeuw il gol dell’1-2 e poi siglando lui stesso la rete del 3-1 finale. Ritorna, così, alla vittoria il Groningen, a secco da 6 turni.



Si ferma la corsa verso le posizioni nobili della classifica del sorprendente NEC Nijmegen, che viene travolto in casa dalla furia dell’AZ Alkmaar e incappa nella prima sconfitta in campionato dal 12 dicembre scorso. Pronti, via e i Cheese Farmers sono già in vantaggio dopo 33 secondi, con il gioiello Henriksen che butta alle spalle di Jones un invitante traversone rasoterra di Dos Santos. Al quarto d’ora è l’iraniano Jahanbakhsh a firmare il raddoppio, mentre al 72’ il giovane Levi Garcia sigla il definitivo 3-0.



Nella partita più importante del sabato di calcio olandese il PSV Eindhoven ha la meglio sul fanalino di coda De Graafschap, travolto al Philips Stadion da Guardado e compagni con il punteggio di 4-2. Nel primo tempo i Boeren si portano alla mezz’ora sul doppio vantaggio grazie alle reti di Luuk de Jong e Davy Propper, mentre Jurgen Locadia si fa parare un calcio di rigore dal portiere ospite Jurjus, pochi minuti prima del goal del 3-0 del PSV, firmato a fine primo tempo da Narsingh. Nella ripresa i Superboeren provano la rimonta, riaprendo la partita con le reti di Van de Pavert e Straalman, ma al 84’ Gaston Pereiro chiude i giochi e sigla il 4-2 finale, lanciando il PSV in vetta alla classifica, a +2 sugli ajacidi per (almeno) una notte, in attesa che la compagine di De Boer scenda in campo.



La domenica di Eredivisie si apre con il risultato decisivo per la vetta della classifica, ovvero il pareggio a sorpresa dell’Ajax per 2-2 in casa del Roda JC, che consegna ufficialmente la testa del campionato alla squadra di Cocu. Nel primo tempo Milik ed El Ghazi portano nel giro di due minuti l’Ajax sul 2-0, ma le reti di Rydell Poepon al 35’ riapre la gara e costringe gli ospiti a rimboccarsi di nuovo le maniche per allargare il passivo nei confronti dei gialloneri. Al 93’ Fred Ngombo firma il goal del 2-2, portando l’Ajax verso il secondo pareggio consecutivo che significa perdere la testa dell’Eredivisie in favore degli eterni rivali del PSV.



Non si vuole fermare la crisi nerissima del Feyenoord, che incappa nella quinta sconfitta consecutiva nella massima serie (mai successo nella storia del club di Rotterdam), venendo sconfitto anche dall’ADO Den Haag per 2-0 e rischiando seriemente di vedere sfumare anche il terzo posto, con molte avversarie che si avvicinano. Le reti di Kevin Jansen e Gianni Zuiverloon permettono all’ADO, invece, di portarsi a +8 sulla zona rossa, dando una certa tranquillità ad Havenaar e compagni.



Il derby della Frisia è dell’Heerenveen. Questo è il risultato della sentitissima partita di Leeuwarden vinta per 1-0 dai Superfriezen in casa di un Cambuur sempre più incapace di lasciare la penultima posizione e alla quarta sconfitta consecutiva. Terzo successo consecutivo, invece, per l’Heerenveen, che porta via il bottino pieno grazie alla rete di Arber Zeneli al 48’.




L’ultimo incontro della 21a giornata di Eredivisie ci porta la De Grolsch Veste di Enschede, dove i padroni di casa del Twente hanno battuto con un convincente 3-1 l’Utrecht, grazie alle reti di Uvini, El Azzouzi e Felipe Gutierrez, mentre per gli Utregs il gol è firmato da Ruud Boymans. A trascinare i Tukkers è stato Hakim Ziyech, decisivo con 2 assist vincenti per i compagni, con i biancorossi che riescono a uscire dalla zona rossa.



Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

1 Commenti a quello che hai letto:

Back
to top