I talenti del calcio olandese: Sam Lammers, il centravanti del futuro in casa PSV


Sam Lammers è stato uno dei grandi protagonisti dell’Europeo Under 19 svoltosi in Germania.
Il poderoso centravanti del PSV ha realizzato 2 gol in altrettante partite ed il suo score con i diciannovenni olandesi è di 7 reti in 10 match ufficiali, numeri importanti che confermano quanto di buono fatto in ambito giovanile dal talento di Tilburg.
Lammers ha iniziato a giocare a calcio nel VOAB, un piccolo club dilettantistico della cittadina di Goirle, qui viene prelevato dal Willelm II nel 2005, dopo 5 stagioni nella squadra principale della sua Tilburg, viene prelevato dal PSV, che lo inserisce immediatamente all’interno del proprio vivaio.
Nell’Academy del team di Eindhoven, Sam segna gol a grappoli in tutte le diverse catergorie: nel corso dell’ultima stagione, oltre a militare per lo Jong PSV (con il quale ha subito segnato all’esordio), partecipa alla UEFA Youth League con l’Under 19, competizione nella quale gli olandesi sono stati eliminati dalla Roma.

L’anno scorso, in presenza dei suo genitori e del responsabile tecnico Marcel Brands, Lammers ha firmato il suo primo contratto da professionista, un giusto premio per le prestazioni del ragazzo e per la sua grande professionalità. “Spero di continuare a fare bene nel prossimo periodo. Segnare molti gol, fare assist e dare il massimo per il PSV, sono i miei obiettivi. Ha ancora molti miglioramenti da fare, ma sono sulla strada giusta”, queste sono state le dichiarazioni del ragazzo dopo la firma del contratto sul sito del club.
Lammers è un grande ammiratore di Lionel Messi, “perchè fa sempre la differenza”, apprezza particolamente l’ex PSV Georginio Wijnaldum, “un centrocampista a tutto tondo, l’ha dimostrato anche in Coppa del Mondo” e tra le squadre estere tifa Liverpool.

Sam Lammers è una punta centrale di manovra, molto forte fisicamente, alta quasi un metro e novanta, non molto veloce, che ha naturalmente nel gioco aereo e nel discreto senso del gol i pezzi forti del suo repertorio. Nonostante la mole non è però un centravanti statico, anzi ama svariare, in modo molto intelligente, sul fronte offensivo ed aprire dei varchi per gli inserimenti dei centrocampisti attraverso sponde volanti ed un’eccellente protezione della palla (è molto forte spalle alla porta). Lammers è un attaccante difficilmente marcabile per qualsiasi difensore, la sua prestanza atletica, almeno tra i pari età, è stato un fattore determinante. Tecnicamente non è scarso, ha un buon dribbling, un piede sinistro “educato”, un buon tiro (tira anche i rigori) e pur risultando stilisticamente brutto da vedere e poco elegante, sa essere molto efficace e pragmatico.
Tatticamente è perfetto per svolgere il ruolo di punta centrale di un tridente offensivo; il 4-3-3 all’olandese, con due ali che “sfornano” assist in grande quantità, può esaltare all’ennesima potenza le qualità di Lammers.
Per caratteristiche fisiche, tecniche e tattiche, oltrechè per lo stile di gioco, Sam Lammers può ricordare in modo abbastanza attinente il centravanti bosniaco Edin Dzeko.

A cura di Massimiliano Palma

Foto: ProShots


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top