Ajax, 5 buoni motivi (+1) per credere nella vittoria dell'Europa League


Esattamente vent'anni dopo l'ultima volta, l'Ajax torna a giocare una semifinale di una competizione europea. Era l'aprile del 1997 quando l'oramai smembrata truppa allenata da Louis van Gaal venne battuta due volte dalla Juventus, rispettivamente 1-2 ad Amsterdam e 4-1 a Torino. La fine di un ciclo, che, tolto qualche raro exploit, ha rappresentato l'uscita di scena delle squadre olandesi dal calcio che conta.

Strappati in un finale di partita al cardiopalma contro lo Schalke 04 i biglietti per la semifinale di Europa League, da disputarsi il 3 e 11 maggio contro il Lione, i ragazzi di Peter Bosz sono pronti a stupire e guadagnarsi la finale di Solna.
Dato per assunto che, arrivati agli ultimi turni, tutte le avversarie sono valide e un duro scoglio da superare, esistono alcuni dati che fanno ben sperare i tifosi dell'Ajax, uno dei quali è quello per cui, nei quattro precedenti con il Lione, fino ad oggi l'Ajax non ha mai perso: il computo dei risultati parla di due vittorie e due pareggi, entrambi per 0-0 nell'edizione 2011/12 della Champions League, caratterizzata dallo scandaloso passaggio del turno dei francesi, a scapito del team ajacide, dopo la vittoria per 7-1 contro la Dinamo Zagabria.


Esistono delle curiosi analogie tra la stagione in corso e quella del 1994/95, al termine della quale l'Ajax si laureò Campione d'Europa, battendo il Milan per 1 a 0.
Vediamo quali:

  1. In entrambi i casi c'è un Kluivert in rosa. Ieri era Patrick, oggi è Justin, suo figlio.
  2. La finale di Vienna si giocò il 24 maggio. Anche quella di Solna si disputerà lo stesso giorno.
  3. Nonostante l'exploit del club di Amsterdam, la nazionale olandese attraversava, ieri come oggi, un periodo di crisi. Se la situazione odierna dell'Olanda è tristemente nota, anche tra il 1994 e il 1995, infatti, gli oranje dovettero faticare per guadagnare l'accesso ad Euro 1996, chiudendo il Gruppo 5 alle spalle della Repubblica Ceka e a pari punti con la Norvegia, sopravanzata solo per la differenza reti.
  4. Tra tutte le squadre scese in campo, l'Ajax è stata quella più giovane. Un dato, questo, che accomuna il team allenato da Van Gaal a quello guidato da Bosz.
  5. L'Ajax ha già affrontato, nel corso di una competizione, una delle quattro semifinaliste. Nel 1994 era il Milan, poi battuto in finale, mentre in questa edizione dell'Europa League è il Celta Vigo.
  6. C'entra poco con il calcio, ma molto con la cabala. Proprio come quest'anno, anche nel 1995 è stato un belga a vincere il Giro delle Fiandre. Allora il ciclista premiato fu Johan Museeuw, mentre quest'anno il trionfatore è stato Philippe Gilbert.

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top