La maledizione della "Gouden Generatie": il triste destino dei ragazzi di Foppe

 I Paesi Bassi stanno vivendo una sorta di medioevo calcistico: la Nazionale stenta ad ottenere risultati e le squadre di club boccheggiano in Europa. Le motivazioni del declino calcistico olandese sono innumerevoli e vi servirebbero ore per delineare precisamente le cause di una crisi così lacerante nel movimento calcistico dei Paesi Bassi.

Uno dei motivi è l’inaspettato fallimento di una generazione di talenti: quella che vinse nel 2006 e nel 2007 il campionato europeo under 21. Questo doppio successo, guidato da un uomo di calcio strabiliante come Foppe de Haan, lasciava ben presagire il futuro degli Oranje, ma qualcosa si è inceppato in una generazione di talenti che ha dimostrato – il più delle volte – di essere troppo fragile per il calcio ad alti, talvolta altissimi, livelli.

Un'instantanea dei festeggiamenti in occasione della finale del 2007

La Nazionale odierna soffre della mancanza di uno scheletro che doveva essere composto, quasi interamente, dai giocatori iridati dai titoli sopracitati. A fronte di questa mancanza, è stato pagato a caro prezzo un vero e proprio gap generazionale.

In questa sede, andremo a scoprire le carriere dei protagonisti dell’Europeo del 2007, giocatosi nei Paesi Bassi. Nella fattispecie di coloro che scesero in campo nella finale contro la Serbia, surclassata dagli Oranje per 4-1.


La squadra che scese in campo nella finale. In alto a partire da sx: Waterman, Pieters, Kruijswijk, Maduro, Donk, Babel.
In basso da sx: Jong-a-Pin, de Ridder, Drenthe, Bakkal, Rigters



Il portiere di quella spedizione fu Boy Waterman. L’estremo difensore di Lelystad ha vissuto una sola buona stagione al PSV Eindhoven. Attualmente è il portiere titolare dell’APOEL con il quale si è laureato campione di Cipro in un paio di occasioni.

Boy Waterman


Gianni Zuiverloon ha avuto le sue occasioni al Mallorca ed al West Bromwich Albion, ma non ha saputo rispettare le aspettative che si covavano su di lui. Attualmente si ritrova in terza divisione spagnola nel Cultural y Deportiva Leonesa.

Gianni Zuiverloon


Arnold Kruijswijk ha avuto solo un’esperienza all’estero: fra le fila dell’Anderlecht. Il difensore centrale è uno dei veterani del Vitesse di Henk Fraser. Nella scorsa stagione si è rivelato uno dei difensori a rendimento pià alto dell'intera Eredivisie, tanto da far scaturire una "sommossa" sui social per vederlo giocare nella nazionale maggiore.

Arnold Kruiswijk


Ryan Donk ha girato l’Europa, ma non è mai riuscito a convincere. Il centrale ha giocato a lungo in Turchia, con una recente parentesi al Galatasary. Nemmeno l’esperienza al WBA ha esaltato le sue qualità. Ad ora è in prestito al Real Betis Siviglia nella Liga spagnola.

Ryan Donk


Il pacchetto difensivo è completato da Erik Pieters. L’ex PSV Eindhoven è salito alla ribalta della cronaca olandese, poiché lo stesso Pieters reclama una chance a gran voce nella Nazionale di Dick Advocaat, ma il tecnico degli olandesi non lo vede di buon occhio. Pieters è una delle colonne dello Stoke City, selezione che milita nella Barclays Premier League.

Erik Pieters


Hedwiges Maduro è stato uno delle rivelazioni di quella competizione. Maduro non ha convito appieno in Liga, giocando con la maglia del Siviglia e del Valencia. Il centrocampista centrale ha avuto una parentesi in Grecia al P.A.O.K. . Attualmente gioca per l’Omonia, compagine cipriota di Nicosia.

Hedwiges Maduro


Otman Bakkal si è guadagnato uno spazio al PSV Eindhoven, ma una volta affrontata l’avventura all’estero, si è rivelato un flop fra le fila della Dinamo Mosca. Bakkal si è ritirato nel marzo del 2016 a trentuno anni.

Otman Bakkal in occasione del "primo" morso di Luis Suárez


Royston Drenthe è l’effige di una generazione che ha fallito e non ha saputo confrontarsi con il calcio europeo adeguatamente. Drenthe ha avuto un enorme chance di consacrarsi al Real Madrid, ma non è riuscito a sfruttarla. In una recente biografia sulla sua vita ha dichiarato di non essere conforme al mondo del calcio e di essersi lasciato andare a più riprese durante la sua vita da madrileno. A seguito di prestazioni deludenti ed avventure inconcludenti, Drenthe ha cambiato mestiere: ora è un rapper.

Royston Drenthe, in arte Roya2Faces


Nessuno, fra i supporters degli Oranje, potrà dimenticarsi dei dribbling di Daniël de Ridder. L’ex esterno dell’Ajax è un altro giocatore dal tasso tecnico elevato che non ha saputo confermare le proprie capacità. L’ultimo club che ha dato una chance a de Ridder è stato il Cambuur. Attualmente l’ex Celta Vigo è svincolato.

Daniël de Ridder nello studio televisivo di Fox Sports


Ryan Babel è attualmente un punto fermo del Beşiktaş e ha ritrovato la nazionale maggiore dopo quasi otto anni di assenza. Babel sta rivivendo una seconda giovinezza, ma la sensazione è che abbia gettato al vento gran parte della sua carriera. Nella scorsa partita giocata dagli Oranje contro la Scozia ha servito l'assist decisivo a Memphis Depay. 

Ryan Babel


Maceo Rigters è stato il capocannoniere con cinque reti dell’Europeo, ma la sua carriera è stata quella più tragica. In seguito al titolo europeo, il NAC Breda lo cede al Blackburn. In Inghilterra inizia una spirale di prestiti che lo porterà a firmare con il Goal Coast United, selezione australiana. Attualmente gioca come amatore nella Derde Klasse – terzultima categoria della piramide calcistica olandese -  con il ZSGOWMS, compagine di Amsterdam. Inoltre ha decisamente perso il suo peso forma.

Maceo Rigters, anni luce dalla migliore condizione atletica


Calvin Jong-a-Pin è sicuramente il nome che non ti puoi dimenticare di quella spedizione. Il suo cognome è il misto delle sue origini surinamesi con avi provenienti dalla Cina. Un melting-pot che lasciava presagire un possibile crack calcistico, ma così non è stato. Jong-a-Pin gioca in Giappone allo Yokohama FC, nella seconda divisione giapponese.

Calvin Jong-a-Pin


Roy Beerens è un cultheld dell’Eredivisie come si direbbe in Olanda. Beerens, a fronte di buone stagioni con l’Heerenveen e l’AZ è riuscito ad esordire nella nazionale maggiore collezionando due presenza. Attualmente è in forza al Reading in Championship.

Roy Beerens



Luigi Bruins è l’ultimo volto della nostra gallerie degli orrori. Il centrocampista olandese è in forza all’Excelsior Rotterdam, squadra nella quale ha militato per quasi l’intera durata della sua carriera. Nel 2013-14 è stato protagonista di una stagione al Nizza in Francia.

Luigi Bruins



Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.


CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top