Pàlsson risponde a Jorgensen. Termina 1 a 1 la sfida tra NEC e PSV

Viktor Pàlsson, autore del fantastico goal dell'1 a 1
Al McDOS Gofferstadion il Nec Nijmegen, protagonista di un ottimo campionato a ridosso delle prime, ospita il Psv Eindhoven, alla ricerca della massima posta in palio per restare da solo in vetta alla classifica. NEC che scende in campo con il secondo portiere Sinouh, e con la difesa a 4 composta da Conboy, Van Ejden, Breuer e Will. In mediana Van der Velden, Palsson e Koolwijk agiscono alle spalle del trio d'attacco composto da George, Platje ed il danese Rieks. Psv in campo con il 4-4-3 composto da Waterman tra i pali, protetto da "Zanka" Jorgensen, Bouma, Derijk ed Hutchinson a comporre la classica linea difensiva a quattro. Wijnaldum, Van Bommel e Strootman sono gli interpreti del trio di centrocampo, mentre Lens e Narsingh agiscono ai lati dell'unico attaccante, Matavz.
Alla prima azione da goal il Psv passa. Al 9', sul corner battuto da Narsingh, è il difensore danese di origini gambiane Jorgensen, ad insaccare di testa il pallone che finisce alle spalle del portiere.
Al 18' la squadra di casa costruisce un'azione pericolosa: Conboy supera Hutchinson sulla fascia e crossa al centro, dove Platje è lesto ad anticipare tutti, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa.
Dopo quest'occasione, il Psv prende in mano il pallino del gioco. Al 29' Narsingh, ben imbeccato da Matavz, spara alto, mentre pochi minuti dopo un bel tiro di Wijnaldum viene deviato in angolo da Sinouh. Si assiste, ora, ad un monologo del team di Advocaat, alla ricerca del raddoppio: al 38' sempre Wijnaldum calcia alto da buona posizione, risparmiando Sinouh. Solo in chiusura del primo tempo il Nec ha una clamorosa occasione per pareggiare: George si ritova da solo a pochi metri dalla porta, ma, incredibilmente, calcia addosso a Waterman, graziando l'estremo difensore del PSV.
Nel secondo tempo il Nec scende in campo con un diverso piglio e gioca a spron battuto, alla ricerca del pareggio. Al 51' una conclusione a botta sicura di Platje viene deviata in corner dalla coscia di Derijk. La gara, ora, è molto combattuta e caratterizzata da vari capovolgimenti di fronte. Il PSV si fa vivo dopo una decina di minuti dalla ripresa del gioco, quando Lens, che parte da centrocampo, salta tre difensori e si presenta davanti al portiere, calciando malamente a lato.
Si tratta, però, solo di un lampo degli ospiti, visto che subito il NEC torna a spingere alla ricerca dell'1 a 1. Pareggio solo sfiorato al 59', quando Koolwijk non riesce a correggere in rete da pochi passi una punizione calciata da Van der Velden. Al 63' una bella conclusione di George dai 25 metri finisce a lato di poco.
I bianco-rossi percepiscono il pericolo e respingono gli avversari nella loro metà campo, per 15 minuti non succede piu nulla, poi, improvvisamente, Pàlsson inventa una giocata fantastica: dribbling su Derijk e splendido destro a rientrare che scende all'incrocio dei pali, superando l'incolpevole Waterman.
Gli ultimi minuti sono concitati: entrambe le squadre spingono per portare a casa l'intera posta in palio, ma la stanchezza si fa sentire e l'imprecisione aumenta. La partita si conclude così sull' 1 a 1. Un pareggio che serve più al NEC, alla ricerca del sesto posto dell'Utrecht, che al Psv, che resta in testa alla classifica, ma deve condividere il primato con il Twente.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top