I talenti del calcio olandese: Sandy Walsh, promessa dei giovani Oranje


Figlio di madre olandese e padre inglese, questo giovane difensore, nato a Bruxelles il 14 marzo 1995, sembra essere destinato a raccogliere l'eredità di Ruud Krol, l'olandese volante che tanto bene fece sia in patria che in Italia, passando al Napoli, dove rimase 4 stagioni, dopo essere stato il leader dell'Ajax.

Nonostante non abbia ancora totalizzato una vera e propria presenza nel massimo campionato belga, avendo giocato poco più di sessanta secondi nel finale della sfida con l'Anderlecht, andando a sostituire il compagno Dani Fernandez, ad oggi Walsh è parte integrante del gruppo della prima squadra del Genk.
Poco meno di un mese dopo l'esordio nella Jupiler League, avvenuto il 2 settembre del 2012, il ragazzo ha giocato da titolare nel sesto turno della Coppa del Belgio, nella vittoria per 6 a 0 del suo Genk contro l'Union Saint Gilloise. Buona la sua prestazione, ma c'è da dire che l'avversario era tutt'altro che proibitivo.

Difensore centrale dalla stazza fisica già importante per uno della sua età, si tratta di un difensore che può essere dominatore della sua area di rigore. L'intera linea arretrata, infatti, beneficia della sua presenza in campo, visto che è capace di prendere in mano il reparto, facendo ripartire sempre l'azione con grande calma. L'accostamento con Krol, allora, anche se nel rispetto dei dovuti limiti, non pare azzardato, perchè Walsh, giocando quasi da libero, viene spesso e volentieri cercato dal portiere e dai compagni della difesa per impostare l'azione già dalla propria trequarti.

Destro naturale, ha una discreta visione periferica del gioco, cosa che gli permette di decidere se appoggiare il pallone in mediana o provare il lancio per i compagni più avanzati.
Nonostante un velato interesse di alcuni club dell'Eredivisie, Walsh ha di recente rinnovato il contratto che lo lega al Genk fino al 2015: "Qui sto bene e sono contento di rimanere ancora in questa squadra", ha spiegato il ragazzo, che ha scelto la nazionalità della madre e con la maglia oranje ha vinto l'Europeo Under 17. "Voglio progredire ancora e so che al Genk posso farlo senza fretta, visto che mi considerano un futuro titolare. Mi danno l'opportunità di giocare e sono contento di avere un futuro in questa squadra".

Si ringrazia per la segnalazione Antonio Cupparo,
footlandiapassion.blogspot.it

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top