L'Ajax apre l'Eredivisie 2013-14 con una netta vittoria sul Roda

Dopo le poco convincenti partenze degli scorsi anni, apertesi sempre con un pareggio, Frank de Boer imprime maggiore convinzione al suo Ajax, che all'esordio contro il Roda JC vince con merito, schierandosi in pole position nella corsa per il titolo finale di campione d'Olanda. Per il debutto, i biancorossi di Amsterdam indossano il loro vestito migliore, portando in campo, dal primo minuto, oltre ai richiestissimi Alderweireld, De Jong ed Eriksen, anche Bojan Krkic, vero e proprio colpo di mercato (nonostante sia arrivato solo in prestito) della dirigenza biancorossa, schierato nel tridente insieme al giovane Viktor Fischer ed all'islandese Sigthorsson, in cerca di conferme dopo la sfortunata scorsa stagione.
Il Roda si presenta all'Amsterdam ArenA senza Monteyne, Fledderus, Demouge, De Beule e Ramos, con la convinzione di dover semplicemente limitare i danni, cercando in altri lidi i punti necessari per la salvezza.


Come da copione, sono i biancorossi a fare la partita ed a sbloccare, quasi subito, il risultato. Il primo goal dell'Eredivisie 2013/14 porta la firma di Ricardo van Rhijn, che con un tocco sotto porta batte un incerto Kurto, capace solo di respingere la punizione di Christian Eriksen. La talentuosa mezz'ala danese, sempre più al centro di voci di mercato, sembra aver lavorato molto, in estate, sui calci piazzati visto che, in questo primo, brevissimo, scorcio di stagione, a più riprese abbiamo visto come dai suoi tiri da fermo scaturiscano azioni pericolose per l'Ajax. 

La conferma di quanto detto era già arrivata qualche minuto prima del goal, quando il numero 8 danese, dai venti metri, aveva calciato direttamente in porta, vedendosi il pallone respinto dalla traversa.
Alla mezz'ora è già 2 a 0, con Siem de Jong, già match winner della Supercoppa d'Olanda nello scorso week-end, che indovina l'inserimento e sfrutta il lavoro dell'asse danese Poulsen-Eriksen, battendo di piatto destro il portiere polacco Kurto. Geniale, davvero, il diagonale rasoterra in profondità di Eriksen, ma al contempo censurabile è la giocata difensiva del Roda, che sbaglia a liberare la propria trequarti, facendosi fagocitare dal centrocampo e dall'attacco Ajacide.

Con la vittoria già messa in ghiaccio, il ritmo dei padroni di casa cala, inevitabilmente, nella ripresa, tanto che, al rientro delle due squadre dagli spogliatoi, le cose migliori le fa vedere il Roda. 
Eppure l'Ajax non parte male, sfiorando il terzo goal in più di un occasione con Fischer, Van Rhijn e Bojan (ma che spreco, per l'ex Barcellona, Roma e Milan, che tentenna in area di rigore senza servire il solissimo Sigthòrsson) ma, al contempo, dimostrando qualche incertezza in fase difensiva. E' proprio lì, infatti, che si insinua il Roda che, dopo aver colto un palo con Hupperts ed aver esaltato Vermeer grazie ad una conclusione di Nemeth, perde l'occasione per mettere il sale sulla coda all'Ajax, fallendo un calcio di rigore con Pluim, che calcia alto dagli undici metri.

Passato lo spavento, l'Ajax ha tutto il tempo di chiudere i conti. All'85 Poulsen ruba un pallone sulla trequarti e serve il subentrato Schone, il quale impegna Kurto con una conclusione dalla distanza. Sulla ribattuta è lestissimo, ma altrettanto sfortunato, Siem de Jong, che vede il proprio destro respinto dal palo, prima che il pallone capiti sui piedi di Fischer, lesto ad infilare il definitivo 3 a 0. Sempre incisivo, il giovanissimo danese, protagonista stavolta di una gara piuttosto negativa. Nonostante il risultato, infatti, non ha convinto pienamente la compagine di Amsterdam, troppo leziosa, specie con gli esterni d'attacco, e disattenta quando l'avversario ha preso in mano il pallino del gioco.
A contare, specie ad inizio stagione, sono però i punti messi in cascina e, per questo, Frank de Boer non può che sorridere, potendo contare su di un gruppo di calciatori che si conoscono bene. Se i big non dovessero partire e le riserve continuassero ad avere un forte impatto sulla gara, il quarto titolo di Landskampioen potrebbe non essere utopia.

Ecco gli highlights di Ajax-Roda 3 a 0:


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top