Zoom sul Maccabi Haifa, avversario dell'AZ Alkmaar in Europa League


LA STORIA Fondato nel 1913, il Maccabi fu per molto tempo oscurato dai rivali concittadini dell'Hapoel Haifa: essendo un piccolo club, trascorse molti anni nella Liga Leumit (la seconda serie del campionato israeliano) e le serie minori, finché nel 1946 raggiunse la massima serie. Quattro anni prima, il Maccabi fu umiliato nella finale di Coppa d'Israele con un secco 12-1 dal Beitar Tel Aviv, mentre nel 1962 sconfisse il Maccabi Tel Aviv per 5-2, conquistando per la prima volta la coppa nazionale. Nel 1984 vinse il primo titolo nazionale e da allora ha vinto per 12 volte il campionato e per 5 volte la Coppa d'Israele.

Il Maccabi partecipò molte volte alle coppe europee: nell'Intertoto 1997, finì ultima nel suo girone con soltanto 3 punti, mentre l'anno successivo venne eliminata nei quarti di finale della Coppa delle Coppe dal Lokomotiv Mosca. Da allora ha conquistato l'accesso ai gironi delle coppe europee per 4 volte: nel 2002 finì terza nel girone di Champions dietro a Manchester United e Bayer Levekusen, ma si tolse la soddisfazione di battere in casa (si fa per dire, perchè dovete traslocare fino a Nicosia, Cipro) i Red Devils per 3-0; nella Coppa UEFA fu poi eliminato dai greci dell'AEK. Nella Coppa UEFA 2006-07 si qualificò arrivando seconda nel girone con Rangers, Livorno, Auxerre e Partizan ma fu eliminato negli ottavi dall'Espanyol, mentre nel girone di Champions 2009-10 perse tutte le partite contro Bordeaux, Bayern Monaco e Juventus. Due anni fa perse lo spareggio della Champions contro i belgi del Genk e in Europa League venne eliminato in quanto arrivò terzo nel girone con Schalke, Steaua Bucarest e AEK Larnaca.


IL CAMMINO EUROPEO In questa stagione europea il Maccabi ha eliminato con molta facilità nel secondo turno gli azeri del Khazan Lankaran (vittoria per 2-0 in casa e per 8-0 in Azerbaijan) e nel terzo turno i lettoni del Ventspils (0-0 a Riga e vittoria 3-0 in Israele); nei play-off ha avuto la meglio sui romeni dell'Astra Giurgiu (2-0 in casa e 1-1 in Romania).


LO STADIO Il Maccabi gioca le sue partite casalinghe al Kiryat Eliezer Stadium di Haifa (14.000 posti), impianto che sorge nella zona portuale della città israeliana; a breve, però, sia il Maccabi che l'Hapoel si trasferiranno nel nuovo Sammy Ofer Stadium (30.820 posti) che è stato costruito nella parte meridionale della città. Lo stadio prende il nome dal magnate israeliano che ne finanziò la costruzione con 20 milioni di dollari: Sammy Ofer, armatore miliardario, morto nel 2011 all'età di 89 anni, era proprietario di una flotta di oltre 200 navi.

LA FORMAZIONE Ecco la probabile formazione della squadra israeliana:


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top