Europei 2016, la UEFA ha svelato le urne per il sorteggio delle qualificazioni: l'Olanda sarà testa di serie


L’Olanda sarà testa di serie al sorteggio per le qualificazioni agli Europei di Francia 2016, che si svolgerà il 23 febbraio alle 12 a Nizza. Lo ha annunciato da Nyon il presidente del Comitato organizzatore, Jacques Lambert, al termine dei lavori dell'esecutivo Uefa, che ha anche rivelato la procedura del sorteggio.


Le 53 squadre partecipanti sono state suddivise in 6 gruppi in base ad un coefficiente calcolato al 20% sui risultati del Mondiale di Sudafrica 2010, al 40% sui risultati degli Europei di Polonia-Ucraina 2012 ed al 40% sui risultati delle qualificazioni per i Mondiali di Brasile 2014. In base a questi calcoli l’Italia sarà testa di serie assieme a Spagna, Germania, Olanda, Inghilterra, Portogallo, Grecia, Russia e Bosnia mentre Svizzera e Belgio, teste di serie nel sorteggio per i Mondiali in Brasile, sono solo nel secondo gruppo.  Le squadre partecipanti verranno sorteggiate in 9 gironi (otto da 6 squadre e uno da 5). 

Alle nazioni sorteggiate nel girone da 5 squadre verrà aggiunta la Francia, qualificata di diritto come paese ospitante, ma le sue partite non conteranno nella classifica del gruppo né sarà lei stessa inserita nel raggruppamento. Le 9 vincitrici e le 9 seconde più la migliore terza di qualificheranno per Euro 2016 mentre le altre otto terze disputeranno gli spareggi con gare di andata e ritorno per determinare le ultime quattro qualificate alla fase finale. Per la prima volta partecipa anche la nazionale di Gibilterra che lo scorso 19 novembre ha giocato il primo match ufficiale della sua storia in amichevole contro la Slovacchia (l’incontro terminò 0-0).

Il comitato esecutivo della UEFA ha deciso, come già avvenuto in passato, che, per ragioni politiche, l'Azerbaijan non potrà sfidare l'Armenia, mentre Gibilterra non si ritroverà sicuramente di fronte la Spagna.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top