Eric Gudde, d.g. del Feyenoord, non illude i tifosi: "Stiamo saldando i debiti, ma i sostituti dei partenti li abbiamo in casa"


Con la vendita di Graziano Pellè (Southampton), Daryl Janmaat (Newcastle United), Bruno Martins Indi (FC Porto) e Stefan de Vrij (Lazio), il Feyenoord ha incassato una somma pari a circa 33 milioni. Nonostante l'ingente gettito nelle casse della squadra di Rotterdam, però, il mercato rimarrà bloccato.
Solo quattro anni fa, infatti, il Feyenoord era quasi fallito: la squadra era piena di debiti ed i successi in campionato o in Europa erano veri e propri miraggi. Dopo la storica sconfitta nell’ottobre 2010, per 10-0 contro il PSV, un gruppi di tifosi, impreditori ed amici del Feyenoord decisero di collezionare soldi per salvare la squadra e con 30 milioni di euro comprarono il 49% delle azioni. Da quel momento, il Feyenoord cambió totalmente rotta e si affidó solo ai giocatori del vivaio, prese un allenatore che credeva nei giovani e piano piano tornó ai livelli soddisfacenti, raggiungendo persino l'agognata Champions League.

Quest'estate, grazie alle straordinarie prestazioni dei suoi giocatori nei mondiali in Brasile, le tante ed illustre cessioni sono quasi riuscite a sanare il buco nel bilancio, ma questo non cambia la strategia della squadra. Stando a quanto dichiarato dal direttore generale Eric Gudde (nella foto in alto), i rinforzi arriveranno solo dove quei buchi non possono essere coperti dai giovani dell'accademia dei Rotterdammers. "Il Feyenoord punta soprattutto ai giocatori senza contratto. Se ci fosse la possibiltá finaziaria di acquistare un giocatore, la direzione non cambierá politica e ci penserá a lungo e approfonditamente. Niente e nessuno ci fará tornare indietro", ha dichiarato Gudde, spegnendo i sogni riguardanti un ritorno di Guidetti o l'ingaggio di Bas Dost.

Si continua a lavorare, intanto, per Hector Villalba, giovane punta argentina che piace a Van Geel ma che non può, essendo alla prima esperienza europea, rappresentare un affidabile sostituto di Pellè. Voci senza fondamento, invece, sembrano essere quelle che avevano accostato il Feyenoord a Jelle Vossen, venticinquenne belga del Racing Genk, prossimo a firmare con il Middlesbrough.

  Posteshop
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top