Europa League - Beffa nel finale per il PSV, sconfitto dalla Dinamo Mosca con un goal di Zhirkov


Il sogno di uscire indenni dall'insidiosa trasferta alla Khimki Arena di Mosca si infrange proprio all'ultimo secondo di una partita dura e che, nonostante il risultato finale, l'undici di Eindhoven avrebbe potuto fare sua, se solo avesse giocato con più cattiveria.
Philip Cocu deve raccogliere i cocci del suo PSV e riflettere su quanto accaduto nell'ultima settimana, caratterizzata da due sconfitte (l'altra in campionato contro l'Heerenveen) che coincidono, guarda caso, con l'assenza di Memphis Depay, l'uomo in più tra le fila dei Boeren, cui va ad aggiungersi l'indisponibilità di Luuk de Jong per la trasferta europea.
La Dinamo Mosca, squadra tosta, vincente al pari del PSV nel primo turno, è imbottita di giocatori con un passato in Olanda. Manolev (ieri sera in panchina) e Dzsudzsak hanno spiccato il volo proprio al Philips Stadion, ma anche Buttner e Douglas sono nomi noti agli appassionati di calcio olandese, avendo giocato con le maglie, rispettivamente, di Vitesse e Twente.

Le due squadre danno vita ad un primo tempo tutto sommato equilibrato. E' di Samba, imponente difensore congolese dei padroni di casa, il primo squillo, ma sulla conclusione perentoria di testa del centrale Zoet si fa trovare pronto. La replica del PSV è tutta nella conclusione da distanza ravvicinata di Wijnaldum, che impegna Gabulov, e nel tracciante di Maher, in netta ripresa dopo la terribile stagione passata.
A parte i due assenti di lusso, Cocu mette in campo la migliore formazione possibile, lasciando in panchina il messicano Guardado, acciaccato, in favore del giovane Hendrix. Il problema maggiore, per l'allenatore del PSV, è rappresentato dalla carenza di soluzioni offensive per il suo tridente, composto nell'occasione da Narsingh, Jozefzoon e Locadia. Prendono parte alla spedizione, allora, anche i giovani Vloet, che nel finale scenderà in campo per sostituire Jozefzoon, ed il diciottenne montenegrino Boljevic.
L'incapacità degli uomini in campo di trovare la rete sarà la condanna del PSV, che nel corso della ripresa spreca due colossali occasioni con Wijnadum e Jozefzoon e viene punito negli ultimi secondi di gioco, quando Zhirkov, subentrato a Dzsudzsàk, ribadisce in rete, con una bella conclusione al volo, la respinta di Zoet, bravo a dir di no a Samba, pericolosissimo sui calci da fermo.

Domenica si torna al Philips Stadion, in occasione della gara di Eredivisie contro il modesto Excelsior. Cocu dovrà lavorare per rialzare il morale della sua squadre, onde evitare un clamoroso tracollo simile a quello a cui abbiamo assistito l'anno scorso e che ha compromesso la stagione dei Boeren.

  Posteshop
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top