I protagonisti del calcio olandese - Nol Heijerman, il Beatle dello Sparta Rotterdam



Ieri pomeriggio, prima dell'inizio della partita tra Sparta Rotterdam e Jong Ajax, valida per la ventunesima giornata di Eerstedivisie, allo stadio Het Kasteel di Rotterdam si è osservato un minuto di silenzio per la morte di Nol Heijerman, icona del club biancorosso, per il quale ha militato dal 1967 al 1975, giocando 223 partite nel periodo in cui i Kasteelheren rappresentavano una bella realtà del calcio olandese, riuscendo spesso a chiudere il campionato a ridosso dei club più importanti.

Heijerman, che giocava come ala destra, non ha mai avuto la fortuna di vincere un trofeo con lo Sparta Rotterdam, nè ha potuto vestire la maglia Oranje della nazionale.
Il momento in cui più si è avvicinato ad un successo risale al 20 maggio 1971, quando il suo Sparta sfidò l'Ajax per la conquista della Coppa d'Olanda. La gara, che si rigiocava dopo il pareggio di due settimane prima (all'epoca non erano previsti i tempi supplementari), terminò 2 a 1 per il club di Amsterdam, che festeggiò il sesto successo nella competizione.

Soprannominato "de vijfde Beatle", in italiano "il quinto Beatle", Nol Heijerman viene ricordato per il suo taglio di capelli con la frangia (detto anche mop­top), di gran moda all'epoca.
Cresciuto calcisticamente nel RFC Rotterdam, piccolo club non professionistico della città dove era nato, Heijerman ha militato anche per HVC e Xerxes, prima di approdare allo Sparta Rotterdam.
Nonostante abbia deciso di chiudere la sua carriera all'Excelsior, muovendosi dal quartiere di Spangen a Kralingen, Heijerman è rimasto sempre legato allo Sparta e fin quando le sue condizioni di salute glielo hanno permesso, infatti, è stato una presenza fissa sugli spalti dell'Het Kasteel, per tifare il suo ex club.

  Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top