I talenti del calcio olandese: Oussama Tannane, genio e sregolatezza


Oussama Tannane nasce a Tétouan, in Marocco, il 23 marzo 1994 ma cresce in Olanda, dove si trasferisce da giovanissimo insieme ai genitori. Ad Amsterdam, la cità scelta dalla famiglia per iniziare la nuova vita, inizia a giocare a calcio in un piccolo club locale, il Zeeburgia, facendosi immediatamente notare per un indiscutibile talento.
Il trasferimento all'accademia giovanile dell'Ajax è solo questione di tempo, ma il rigido codice comportamentale che vige al Toekomst costringe i responsabili dello sviluppo dei giovanissimi calciatori ajacidi ad invitare il giovane Oussama a cercarsi una nuova squadra. Seguiranno brevissime esperienze all'Utrecht e al PSV Eindhoven, condite da continui richiami da parte degli allenatori e rendimenti scolastici sotto la media.
La sua carriera, a neanche 18 anni, sembra destinata al tramonto per via della scarsa dedizione allo studio e all'applicazione negli allenamenti, ma nel gennaio del 2012 arriva la chiamata di Marco van Basten, ai tempi allenatore dell'Heerenveen. Tannane non ci pensa due volte e firma un contratto di un anno e mezzo con i Superfriezen, debuttando in prima squadra già in estate, durante i preliminari di Europa League che i frisoni disputano contro il Rapid Bucarest e raccogliendo, alla fine della stagione, un totale di 12 gettoni di presenza tra campionato e coppe. Il carattere difficile, però, lo porta ad isolarsi dal gruppo, mentre il rapporto con i compagni e lo stesso Van Basten stenta a decollare, nonostante l'innegabile talento del ragazzo dotato di doppia nazionalità.

Nell'estate del 2013, scaduto il contratto con l'Heerenveen, che decide di non esercitare l'opzione per un altro anno di contratto, arriva la firma con l'Heracles di Jon de Jonge, che lo lancia subito titolare. Nelle 24 presenze in Eredivisie si intravedono finalmente tutte le sue skills: velocità, dribbling secco e una capacità nel rendersi pericoloso dalla distanza. Il quattordicesimo posto finale della squadra di Almelo, al quale Tannane contribuisce segnando 4 goal, non convince la dirigenza, che decide di dare il ben servito a De Jonge e di chiamare in panchina John Stegeman, con il quale Oussama non sembra trovarsi a meraviglia. "Tannane ha bisogno di lavorare sul controllo delle sue emozioni e delle sue reazioni. Per noi, per il momento, la misura è colma", dichiara verso la fine del 2014 il nuovo tecnico dei bianconeri, rendendo pubblico il difficilissimo carattere dell'attaccante, che a totalizzerà 22 caps, conditi da 10 goal, tra Eredivisie e Coppa d'Olanda.
L'episodio sembra aver segnato il ragazzo, che nel ritiro estivo mostra di essere maturato molto, riconquistando la fiducia del suo allenatore e diventando uno degli artefici del miracolo Heracles. Alla pausa invernale dell'attuale Eredivisie l'Heracles è quarta, dietro alle tre grandi d'Olanda, ed il merito è in larga parte di Tannane e delle sue reti (7 nelle 11 partite giocate). Tipico esterno offensivo, ideale per il canonico 4-3-3 olandese ma adattabile anche in un 4-2-3-1, parliamo di un calciatore giovane ma con un bagaglio di esperienza notevole. Mancino, ama partire da destra per poter liberare il tiro da fuori area (con 5 reti segnate è il miglior realizzatore dalla distanza del campionato olandese). Schierato largo, sfrutta la sua grande progressione per creare superiorità numerica o rendersi pericoloso in contropiede. Con le giovanili del PSV ha giocato in posizione più accentrata e a ridosso delle punte, ed è evidente che questa esperienza lo ha formato, visto che sa farsi apprezzare anche nell'ultimo passaggio.

Dopo un tentativo del Galatasaray nelle scorse settimane e dopo che il giocatore sembrava destinato alla Serie A, visto che l'Atalanta aveva individuato in lui il degno erede di Maxi Moralez, volato in Messico, ha firmato con i francesi del St. Etienne.
Il prezzo del cartellino, intorno ai 3 milioni di Euro, potrebbe rivelarsi un vero affare se Tannane dovesse finalmente mettersi alle spalle i problemi comportamentali che ne hanno quantomeno frenato l'esplosione nelle scorse stagioni.




Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top