Il Dordrecht getta il cuore oltre l'ostacolo e batte il GAE all'ultimo respiro: il penultimo posto ora dista 3 punti


Si riapre il campionato nella zona bassa della classifica, alla luce del risultato matura nell’anticipo della 25.a giornata di Eredivisie, dove il Dordrecht coglie uno degli ultimi treni per restare nella massima serie olandese e batte in rimonta il Go Ahead Eagles per 2-1. Grande prova degli uomini di Gérard de Nooijer (allenatore ad-interim dopo che Ernie Brandts ha lasciato l’incarico alla vigilia della sfida, poi persa, in casa del PSV della settimana scorsa), che accorciano le distanze sulla penultima, attualmente il NAC Breda, e ritornano in pista per i play-out, che ora distano appena 3 punti.


Dopo una mezz’ora di gioco, la partita si era messa male per gli Schapenkoppen, che hanno subito il gol del vantaggio delle Aquile di Deventer al 36’, con Duits che orchestra un contropiede magistrale e lancia in profondità Plet, che taglia la difesa di casa e supera Kurto in uscita. Passano otto minuti e il Dordrecht reagisce: grande pallone messo al centro dell’area da Lieder sul quale si avventa Fortes, che batte Van der Hart con un piatto destro di prima. 

La ripresa continua con una girandola di sostituzione per entrambe le formazioni e si conclude con l’urlo del Riwal Hoogwerkers Stadion al gol vittoria di Klaiber al 91’, che mette in porta un traversone di Van Deelen con una girata di testa. Alla terza vittoria stagionale in Eredivisie su 25 partite disputate, il Dordrecht non mollerà fino alla fine del campionato, proprio come in questa partita.

(Fonte foto: pagina Twitter @ADSportwereld)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top