Clamoroso al Vitesse: il tecnico Bosz lascia subito il club e firma per il Maccabi Tel Aviv



L’alba sulla città olandese di Arnhem porta con sé notizie clamorose riguardo la panchina del club giallonero. L’allenatore Peter Bosz, 52 anni, lascia con effetto immediato il Vitesse, attualmente quinto nella classifica dell’Eredivisie, per firmare un contratto di un anno e mezzo con il Maccabi Tel Aviv, campione nazionale d’Israele e attuale capolista nel massimo campionato locale, la Ligat ha'Al, dopo aver partecipato fino a dicembre alla fase a gironi della prestigiosa Champions League, venendo, però, eliminato. Avvisaglie del possibile cambio di panchina per Bosz si erano avute già ieri, quando l’oramai ex tecnico dei gialloneri era stato immortalato in alcune immagini in cui era seduto a tavolino con i vertici del Maccabi, tra cui il direttore sportivo Jordi Cruijff, figlio del più celebre Johan (a destra nella foto sotto presa dalla pagina Twitter @VitesseCFC).



Il vice-allenatore Rob Maas assumerà temporaneamente le funzioni che aveva Bosz al Vitesse, in attesa che la dirigenza trovi un sostituto. Il direttore tecnico del club israeliano, Mohammed Allach, ha elogiato Bosz per la "visione eccellente del gioco del calcio" che ha dimostrato nel corso degli ultimi due anni e mezzo ad Arnhem.  "Il Maccabi mi ha avvicinato un certo numero di volte", ha ammesso Bosz, “ho ascoltato i loro piani e ha deciso di accettare la sfida. "Al Vitesse ho lavorato con grande piacere. Le strutture sono eccellenti e tutto il personale della squadra e i tifosi hanno lavorato alla grande".

L'improvviso  passaggio di Bosz al Maccabi Tel Aviv ha a che fare con l’ambizione, ma anche con un sacco di soldi. "Assolutamente", ammette l'allenatore, che aggiunge: “È stato difficile lasciare il Vitesse. Inoltre non preferisco mai abbandonare una squadra a metà stagione. Ma a un certo punto non ho potuto dire di no”.

(Fonte foto: http://www.telegraaf.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top