Eredivisie, 18ª giornata: Twente, anno nuovo e.. vita nuova! Vittorie per AZ Alkmaar e Vitesse



TWENTE-HERACLES ALMELO 4-0 Il 2016 dell’Eredivisie inizia in modo a dir poco scoppiettante, con l’anticipo del venerdì che regala a tutti gli appassionati un derby regionale dominato dal Twente, che strapazza con un netto 4-0 l’Heracles Almelo, salendo al terz’ultimo posto in classifica con 16 punti e condannando gli Heraclieden, sorprendentemente quarti prima della gara, alla sesta sconfitta stagionale. Davanti a ben 28.900 spettatori accorsi in massa al De Grolsch Veste, il Twente messe subito in chiaro le cose, passando in vantaggio al 16’ con il tedesco Chinedu Ede, lesto a ribattere in rete una respinta dell’estremo difensore ospite Castro sulla conclusione di Ziyech, bravo a lavorarsi un pallone sul rinvio dal fondo di Marsman. Alla mezz’ora una fantastica azione del travolgente Ziyech porta i Tukkers sul meritato 2-0, mentre nella ripresa ancora Ede su assist di Gutierrez e, dopo soli 2 minuti di gioco, il giovanissimo difensore classe ’97 Ter Avest sul passaggio vincente di Cabral fissano il punteggio sul 4-0, che ridà slancio ed entusiasmo alla piazza di Enschede, una boccata d’ossigeno che serviva davvero dopo tutte le vicende sportive e societarie passate lo scorso anno.





CAMBUUR-VITESSE 0-2 Si ferma a due vittorie consecutive la striscia positiva del Cambuur, che nella prima partita del sabato del calcio olandese viene travolta tra le mura amiche dal Vitesse per 0-2. Dopo lo 0-0 di partenza che è perdurato per tutto il primo tempo, a inizio ripresa i gialloneri di Maas passano in vantaggio con il giovane centrocampista classe ’96 Rashica, mentre al 90’ arriva il sigillo finale del georgiano Qazaishvili, giunto al settimo goal stagionale con il Vitesse e sempre più decisivo per la sua squadra.


DE GRAAFSCHAP-EXCELSIOR 2-0 Secondo successo stagionale per il De Graafschap, che dimostra alle altre dirette contendenti di essere ancora viva, sconfiggendo per 2-0 l’Excelsior. Davanti a 10.253 spettatori, le due reti arrivano nella ripresa, prima al 71’ con Peters, abile a ribattere in rete un’uscita sbagliata del portiere ospite Muyters, e poi al 91’ con Vermeij, che chiude il match su assist di El Jebli.



RODA JC-AZ ALKMAAR 0-1 Continua l’inesorabile declino in classifica del Roda JC, che cede anche nella gara di sabato a un sempre più discontinuo AZ Alkmaar, che espugna il Parkstad Limburg Stadion di misura (0-1). Il goal decisivo arriva dopo appena 5’ di gioco, con Janssen che devia di testa sul secondo palo un traversone dalla destra di Van Overeem, sfuggito in velocità al diretto avversario. Nella ripresa l’AZ rimane in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Luckassen, che si fa espellere nel giro di due minuti, mentre nel Roda JC entrano in campo Peterson e Paulissen, ma il risultato non cambia più e per i padroni di casa arriva l’ottava sconfitta stagionale.



PEC ZWOLLE-HEERENVEEN 5-2 Goal, capovolgimenti di fronte, emozioni a non finire nel match tra PEC Zwolle e Heerenveen, vinto dai padroni di casa con il pirotecnico punteggio di 5-2. In apertura di gara i Blauwvingers vanno sul doppio vantaggio grazie alle reti di Marcellis al 10’ e Van Polen al 12’; nella ripresa i Superfriezen riaprono l’incontro dell’IJsseldelta Stadion con il goal di Te Vrede, che porta sull’1-2 i suoi. Al 49’ un’espulsione all’apparenza inspiegabile del capitano dell’Heerenveen Van den Berg spiana la strada al successo dei padroni di casa, che dilagano con i gol di Van Polen (doppietta per lui), Brama e Nijland, mentre St Juste sigla la rete della bandiera per gli ospiti. Secondo scivolone consecutivo e terzo nelle ultime quattro uscite di Eredivisie per il club di Foppe de Haan, che dovrà rimboccarsi le maniche già dalla prossima partita, sabato prossimo in casa contro il Willem II.



GRONINGEN-UTRECHT 1-4 Continua la risalita in classifica dell’Utrecht di Ten Hag, che nel pomeriggio di calcio olandese ha liquidato con un inequivocabile 4-1 il Groningen. All’Euroborg, Utregs avanti già dopo 16’ con Ramselaar, mentre al 27’ arriva il pareggio di Sorloth; nella ripresa i goal di Letschert, Kum e Ludwig (poi espulso dall’arbitro Kuipers per doppia ammonizione) consegnano i 3 punti in palio agli ospiti, che entrano in zona play-off per l’Europa League.




NEC NIJMEGEN-WILLEM II 1-0 Trascinato da uno straordinario Christian Santos, giunto a quota 12 gola stagionali in Eredivisie, il NEC Nijmegen non si ferma più e batte di misura (1-0) anche il Willem II. Decisivo, come detto, il venezuelano classe ’88, che trasforma un calcio di rigore assegnato dall’arbitro al 20’. Per i Tricolores, arriva la prima sconfitta dopo cinque risultati utili consecutivi, ma, complice i K.O. di molte dirette concorrenti alla salvezza, la loro situazione in classifica non peggiora più di tanto, rimanendo a +2 sul Twente terz’ultimo.



ADO DEN HAAG-AJAX 0-1 qui l'articolo completo sulla partita!



FEYENOORD-PSV EINDHOVEN 0-2 Tra poco online la cronaca della partita!



(Fonte foto: www.nu.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top