Eredivisie - Troppo PSV per il Feyenoord. I Boeren passano al De Kuip


E' il PSV la vera antagonista dell'Ajax in questa stagione. Dopo un inizio di campionato balbettante, complici le importanti cessioni di Wijnaldum e Depay, i ragazzi di Cocu hanno iniziato a inanellare una serie di risultati positivi, arrivando a contare, dal 19 settembre (data dell'ultima sconfitta in campionato) ad oggi, 9 vittorie e 3 pareggi.
La forma crescente della squadra di Eindhoven risulta decisiva anche in un campo ostico per tutti come il De Kuip di Rotterdam, caldo e vicino ai propri beniamini come non mai, ma non decisivo in questa occasione. Il team di van Bronckhorst, infatti, cede il passo ai rivali e, forse, dice addio ad ogni velleità di titolo di Landskampioen, pur disputando un buon primo tempo. Spinti dal proprio pubblico, i Rotterdammers nei primi venti minuti si affacciano con grande intensità verso la porta di Zoet, senza riuscire a trovare la via del goal.
Il PSV, invece, non si vede fino alla mezz'ora, quando un pasticcio della retroguardia di casa rischia di regalare a Locadia il goal del vantaggio. Sempre il numero 19 ospite sfiora il goal allo scadere della prima frazione di gioco, quando insiste nel pressing su Vermeer, poco sicuro ma fortunato nel ribattere d'istinto un pallone calciato verso la porta sguarnita.

Tornati in campo dopo il canonico quarto d'ora di intervallo, gli uomini di Cocu sembrano voler dare immediatamente una scossa forte alla partita, sfiorando il goal sugli sviluppi di un corner con Bruma. Trattasi delle prove generali del vantaggio, che arriva al 49', quando Moreno trova la zampata vincente su cross dalla destra e segna il suo secondo goal in campionato.
La reazione del Feyenoord non si fa attendere. Prima Kuyt e poi Kramer fanno tremare Zoet e compagni, schiacciati nel loro 4-5-1 (con il solo De Jong abbandonato in avanti) ma prontissimi a far male in contropiede, con la squadra di casa tutta sbilanciata in avanti. Così, a pochi giri d'orologio dal termine del Topper, Narsingh, subentrato a Pereiro, viene lanciato fino a trovarsi a tu per tu con Vermeer, battendolo con un preciso tocco di destro.

Il 2 a 0 finale vale il secondo posto per il PSV, che allunga (+5 adesso) sul Feyenoord e resta nella scia dell'Ajax, avanti di tre lunghezze.  




Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

1 Commenti a quello che hai letto:

  1. Ma quei farabutti delinquenti che corrono appresso alla squadra del Feyenoord sono poi andati in galera dopo i fatti di Roma o sono a piede libero nella civilissima Olanda?

    RispondiElimina

Back
to top