Ajax, Frank de Boer lascia la panchina. Peter Bosz in pole per sostituirlo


Terremoto ad Amsterdam. “Frank de Boer lascia l’Ajax. Il club e l’allenatore hanno concordato la risoluzione del contratto che era in vigore fino al 1° luglio 2017” fa sapere la società in un comunicato apparso nelle prime ore di oggi. Il tecnico nativo di Hoorn, cittadina dell’Olanda Settentrionale vicino ad Alkmaar, si separa dalla panchina dei Lancieri dopo un’avventura durata 5 anni e mezzo, che lo ha portato a vincere 4 Eredivisie (2010/11, 2011/12, 2012/13, 2013/14) e una Supercoppa d’Olanda (2013). Sotto contratto con gli ajacidi anche per la prossima stagione, quella 2016/17, de Boer ha fatto sapere di non voler onorare il suo impegno, con la dirigenza che ha accettato il suo addio, che, però, si materializzerà solo dopo l’ “Ajax China Tour”, ovvero il viaggio di formazione che la compagine di Amsterdam intraprenderà nel Paese asiatico da venerdì 13 a giovedì 19 maggio tra la capitale Pechino e la città di Shenyang. Sarà questo, perciò, l’ultimo viaggio da tecnico dei Lancieri per Frank de Boer.

Sono stati tempi fantastici, prima da calciatore e poi, negli ultimi 10 anni, da allenatore. L’Ajax mi ha dato la possibilità di lavorare con la prima squadra e sono grato al club per questo” ha dichiarato l’ormai ex tecnico nel comunicato ajacide, prima di passare alla storia recente: “Dopo aver vinto 4 titoli consecutivi, la stagione 2014/2015 è stata una delusione, a cui volevamo porre rimedio nella scorsa stagione. Abbiamo fatto di tutto, ma purtroppo non è andata come speravamo e come ci aspettavamo. Ho cominciato a capire sempre di più che è arrivato il momento di fare altro, che è meglio sia per me che, credo, anche per l'Ajax.” 

E adesso cosa farà de Boer? “Non so ancora cosa farò, un anno senza allenare è un'opzione”, risponde lui, prima di concludere così: “Nutro tanti belli ricordi qui, ovunque io sia, continuerò a seguire da vicino questa squadra: l’Ajax è il mio club e lo rimarrà sempre.


Oltre all’addio di Frank de Boer bisogna registrare anche quello del suo assistente sulla panchina ajacide, ovvero Orlando Trustfull, da una sola stagione al lavoro con i Lancieri e con il contratto in scadenza il 1° luglio 2016, che non è stato rinnovato, tra gli altri motivi, per il difficile rapporto da lui avuto con Dennis Bergkamp, uno degli altri collaboratori del club. La partenza di Trustfull non è, quindi, una sorpresa. Secondo l’informatissimo quotidiano olandese De Telegraaf, Peter Bosz è il numero uno sulla lista dei possibili candidati alla successione sulla panchina dell’Ajax: l’ex allenatore del Vitesse è attualmente sotto contratto come tecnico del Maccabi Tel Aviv, club israeliano che vede la presenza che non passa inosservata di Jordi Cruijff, figlio del compianto Johan, come direttore tecnico. 

(Fonte foto: www.telegraaf.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top