L'Heracles Almelo si qualifica per la prima e storica volta in Europa League!



"Le cose possono cambiare. Da candidati alla retrocessione al calcio europeo. Si tratta di una favola, un sogno." Non sta più nella pelle John Stegeman, l’allenatore che è riuscito nell’impresa di condurre l’Heracles Almelo alla prima e storica qualificazione della squadra nelle competizioni europee. Classe ’76, il tecnico nativo di Epe, cittadina della Gheldria non lontano da Apeldoorn, siede sulla panchina degli Heraclieden dal 31 agosto 2014 ed ha saputo portare la sua squadra al terzo turno preliminare di Europa League, dopo il successo negli appositi play-off sull’Utrecht.

Avevamo già parlato dell'Heracles, con la grande rimonta in 200 giorni, dalla zona retrocessione alla salvezza, firmata da Stegeman e Linssen, nell'aprile 2015. Trovi tutti i dettagli QUI.

Dopo l’1-1 maturato nell’andata (goal di Thomas Bruns e Rico Strieder), l’immediata vigilia della gara di ritorno era stata funestata, in casa Utrecht, dalla notizia peggiore: la mancata concessione della Licenza UEFA, strumento fondamentale per accedere alle competizioni europee (vedi, a titolo esemplificativo, il caso-Parma in Italia). Con le gambe spezzate da questa informazione e la testa alle residue possibilità di ricorso al TAS di Losanna, gli Utregs sono scesi in campo facendo comunque la partita, con alcune ottime occasioni sciupate, con la rete annullata per fuorigioco a Janssen e le chance non concretizzate da Weghorst, Haller e Bruns. Nella ripresa l’Heracles passa prima in vantaggio al 68’ con il gol di Thomas Bruns e poi raddoppia nel finale con Paul Gladon al 85’.

Al triplice fischio si scatena la festa degli Heraclieden, con Stegeman al settimo cielo per questo traguardo impensabile solo un anno fa. Al terzo turno preliminare potranno incontrare squadre del calibro di Lille, Saint-Etienne, Gent, Krasnodar, Rapid Vienna, Slovan Liberec, Spartak Mosca, o anche i temibili inglesi del West Ham o gli italiani, anche loro euforici per l’impresa appena ottenuta, del Sassuolo. Anche se non passerà il turno, per l’Heracles sarà sempre una storica prima volta. E la prima volta, si sa, non si scorda mai..
(Fonte foto: www.nu.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top