Feyenoord, Dirk Kuyt annuncia il ritiro da calciatore


La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno, dopo la splendida vittoria dello scudetto con la maglia del Feyenoord di domenica pomeriggio. Dirk Kuyt ha concluso con la stagione 2016/17 la sua carriera da calciatore professionista: secondo i media olandesi, tra i quali il canale della televisione di stato NOS, lo avrebbe comunicato questa mattina al consiglio della società e all’allenatore Giovanni van Bronckhorst.

Appena domenica decideva con una meravigliosa tripletta, a quasi 37 anni, l’ultima e decisiva partita dell’Eredivisie contro l’Heracles Almelo (3-1), consegnando al suo Feyenoord il 15° titolo, atteso a Rotterdam dalla bellezza di 18 anni, tanto è passato dal 25 aprile 1999, data dell’ultimo successo dei Rotterdammers nel campionato olandese. Lunedì i grandi festeggiamenti con oltre 150.000 tifosi accorsi in Coolsingel e Stadhuisplein, il luogo tradizionalmente dedicato alle grandi feste delle squadre della città, proprio sotto al Municipio, mentre oggi il capitano, tanto amato dai suoi tifosi e venerato dai supporter di tutte le altre squadre, annuncia di appendere le scarpe al chiodo.

È una decisione molto difficile per me, ma questo è il momento giusto”, ha dichiarato. “Nella mia carriera ho sempre preso le decisioni intuitivamente, compresa questa. Nei prossimi giorni mi allenerò con la squadra, ma poi appenderò definitivamente le scarpe al chiodo”, ha aggiunto. Kuyt rimarrà comunque all’interno dell’ambiente del Feyenoord, nell’ambito dei ruoli dirigenziali e tecnici del club di Rotterdam: “Voglio rimanere coinvolto con il Feyenoord. Il fatto che il club vuole tenermi con sé è un meraviglioso segno di apprezzamento.


Nato a Katwijk il 22 luglio 1980, ha indossato le maglie di Quick Boys, Utrecht, Feyenoord, Liverpool, Fenerbahçe e poi, nell’aprile 2015, di nuovo Feyenoord. E proprio a Rotterdam ha chiuso in bellezza: “La vittoria del titolo è stato il momento più bello della mia carriera. Ancora meglio rispetto alla finale del Mondiale 2010 con la Nazionale oranje”, conclude. Chapeau, Dirk.




Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top