Eredivisie: ecco i 10 punti salienti della quarta giornata del campionato olandese

Si chiude il quarto turno di Eredivisie e le sorprese non mancano: il Feyenoord continua la cavalcata verso il titolo restando l'unica formazione a punteggio pieno. Si riprendono Utrecht, Vitesse e AZ che volano a quota 9 punti, dopo 4 giornate, e agguantano la seconda posizione. Brusco stop per il Psv che potrebbe costare la panchina a Cocu: restano a quota zero Willem, Roda e Twente che si canditato come prime formazioni alla lotta salvezza.



1. Il Feyenoord inanella la quarta vittoria consecutiva in altrettante partite di campionato. La compagine di Van Bronckhorst surclassa in scioltezza l'Heracles regalando ai propri tifosi un divententissimo 4-2 dopo il 5-0 rifilato al Willem prima della sosta per le nazionali. Berghuis si dimostra l'acquisto più azzeccato con una doppietta a carico che lo fa balzare in testa alla classifica marcatori a quota 4. Terzo centro consecutivo anche per Boetius che si piazza al secondo posto: prima realizzazione per Larsson che corona l'esordio con il club di Rotterdam con un gol che chiude definitivamente i conti.


  
2. Non molla la presa l'Ajax che si sbarazza con un netto 3-0 dello Zwolle, imbattuto fino ad ora. La formazione della capitale è trascinata nuovamente dal "vecchio" Huntelaar autore di una doppietta: il "cacciatore" sigla il terzo gol in 3 presenze piazzandosi in seconda posizione della classifica marcatori. A rete anche Ziyech che sbaglia clamorosamente un calcio di rigore dopo la sua ottima prestazione con la nazionale marocchina. 9 punti e un Ajax che sta tornando sugli standard della scorsa stagione con un "vantaggio" in più: la mancanza di distrazione europee. 


3. Ko pesantissimo per il Psv che rallenta la sua corsa e lascia 3 punti al Feyenoord che rimane solitario in vetta. Gli uomini di Cocu sembravano guariti da una crisi che affligge Eindhoven da un anno e mezzo: l'Heerenveen, dopo appena 10 minuti, chiude il conto siglando il definitivo 2-0. Tornano a farsi sentire i fantasmi del passato soprattutto in ambito difensivo, mai così imbarazzante. Lozano, uno dei migliori fin ora, rimedia un rosso diretto dopo appena mezz'ora per un intervento con il piede a martello. Questo nervosismo è l'emblema della rosa di una delle big più importanti del calcio olandese.


4. L'Heerenveen supera lo scoglio Psv e resta l'unica società imbattuta insieme al Feyenoord: per i frisoni 2 successi consecutivi e 2 pareggi che fanno volare la rosa a 8 punti, terza posizione visto l'affollamento sul secondo gradino del podio. Torna alla gioia della realizzazione il bomber Ghoochannejhad che gonfia la rete per la seconda volta in stagione e prova ad emulare la grandissima stagione dello scorso anno che lo ha fatto volare a 19 centri stagionali. La strada è quella giusta e l'Heerenveen sembra pronto ad entrare a far parte delle squadre sorpresa dell'Eredivisie.


  
5. L'AZ porta a casa il terzo successo consecutivo balzando a quota 9 e rimanendo a 3 lunghezze di distanza dal Feyenoord: peccato il ko con il Psv che ha impedito agli uomini di Van den Brom di poter essere sul gradino più alto del podio. 2-1 al Breda che si fa sotto nei minuti finali, ma è ormai troppo tardi per strappare la vittoria alla compagine di Alkmaar. Il mattatore dei 90 minuti non è un attaccante, ma un centrocampista: Van Overeem. Il ragazzo, autore di un doppio assist vincente, ha permesso a Til e a Helmer di poter finalizzare e regalare i 3 punti ai suoi compagni. 


6. Si riprende anche l'Utrecht che torna vincente contro un modesto Roda, sempre più in crisi di risultati. Il punteggio finale è sul 2-0 e porta Ten Hag a 9 punti, secondo posto e miglior difesa dell'Eredivisie con soli 2 realizzazioni subite. Altra prova maiuscola di Labyad che regala l'assist per l'1-0 e sigla il definitivo 2-0. Secondo gol per il ragazzo che sale a quota 2 anche per i servizi vincenti. I biancorossi dimostrano nuovamente di avere tutte le carte in regola per dar fastidio ad Ajax e Feyenoord e prenotato un posto tra le grandi.


7. Il Vitesse, come l'Utrecht, si rialza immediatamente dallo scivolone prima della sosta e si impone per 3-0 sul campo dell'Excelsior. Si mette in mostra, nuovamente, il reparto offensivo che non lascia scampo agli avversari. Matavz, dagli undici metri, continua ad aumentare il suo score raggiungendo la vetta della classifica marcatori con il quarto gol consecutivo in 4 partite. A seguirlo c'è Linssen, mai così ispirato neanche con la maglia del Groningen: seconda realizzazione per lui e un assist vincente che danno ragione alla società che lo ha voluto fortemente. Si aggrega alla festa anche l'ex Twente Castaignos, alla prima con il club di Arnhem e al suo primo centro con i gialloneri: l'1-0 è tutto merito suo.


  
8. Crisi nera per il Twente che incappa nel quarto ko consecutivo restando a quota zero punti. Le difficoltà sono più grandi del previsto con una difesa allo sbando e poco unita e un attacco sterile e sprecone. Al momento i numeri non sono incorraggianti, ma nettamente migliori rispetto alle dirette concorrenti che si aggirano nella stessa zona della classifica: il reparto offensivo ha regalato solo 2 centri mentre il difensivo ne ha subiti 7. Numeri in controtendenza con il classico andamento dei Tukkers che mai come adesso sono chiamati ad una svolta. Che sia l'ultima gara di Hake ad Enschede? 

9. Vittoria importantissima per il Den Haag che si impone per 2-1 contro una diretta concorrente alla salvezza: il Willem. Per la compagine di Tilburg è inutile l'acuto di Sol. Bene invece El Khayati che sigla una doppietta portando a quota 3 i gialloverdi. Un successo fondamentale per il morale e per trovare quella continuità che è valsa la salvezza lo scorso anno.



10. Restano a quota zero, oltre al devastato Twente, anche Roda e Willem. Entrambe le formazioni hanno messo in risalto le loro difficoltà difensive con 11 reti subite entrambi e un attacco sterile con, respettivamente, 3 e 2 gol. Serve un cambio di rotta per le due società che stanno sprofondando sempre più in classifica: 4 ko consecutivi sono veramente pesanti visto l'obiettivo stagionale della permanenza in Eredivisie.


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top