Eredivisie: i 10 punti salienti del 15° turno del campionato olandese

 Il 15° turno è stato condizionato dal maltempo con 2 gare rimandate per le forti nevicate. Il big match tra Ajax e Psv viene conquistato dagli ajacidi che si impongono 3-0 contro la capolista, rompendo la striscia positivia di 10 vittorie e riaprendo un'Eredivisie che si stava dirigendo verso un risultato scontato. L'AZ non si ferma e si posiziona seconda a 5 punti dal club di Eindhoven, assaportando una rimonta miracolosa per il titolo. Il Roda guadagna un punto relegando in ultima posizione un Twente ancora sconfitto e in crisi nera: Willem altro pari importante, mentre l'Ado den Haag prova ad accaparrarsi un posto nei playoff Europa League. 

1. La capolista cade e questa è già una notizia incredibile: il Psv cede all'Ajax dopo 10 vittorie consecutive e 13 totali. Gli uomini di Cocu disputato la peggior partita della stagione rimediando un 3-0 senza repliche all'Amsterdam Arena. Nessun gol e ben 3 subiti che riaprono l'Eredivisie e forniscono, alle inseguitrici, un barlume di speranza. Secondo ko in 15 partite, prima posizione salda, ma con qualche dubbio in più. L'attacco resta il secondo più prolifico del campionato con 41 reti, mentre la difesa scivola a 17 gol al passivo. 

2. L'Ajax di Keizer, con una formazione d'attacco, sbrana nel secondo tempo il Psv e riaccende una competizione fin qui noiosa, almeno per la lotta al titolo. Grazie al successo, gli ajacidi riducono il gap a 7 lunghezze e si confermano il miglior attacco dell'Eredivisie con ben 46 realizzazioni all'attivo: una media di 3 centri a match. La formazione della capitale strappa la vittoria con una rete di Neres che sale a quota 7 insieme a Schone autore del 2-0: entrambi restano i miglior realizzatori della squadra. A chiudere i conti è Van de Beek sempre più importante negli schemi del suo tecnico: fondamentale l'apporto di F. de Jong con un altro assist vincente che catapulta il ragazzo a 6 in campiontato. 


3. Non sembra avere un freno neanche l'AZ che travolge per 5-0 l'Heracles: all'AFAS Stadion, la rosa di Van den Brom strappa una vittoria meritata che permette di avvicinare il Psv riducento la distanza a 5 punti. Dopo un primo tempo a reti bianche, i padroni di casa salgono in cattedra grazie ad un autorete di Castro che spiana la strada per la vittoria. Weghorst torna alla gioia del gol con l'8° centro stagionale, ad un solo gol di distanza da Locadia bloccato ancora a 9. Partecipa alla festa il giovane Til con il 6° gol in Eredivisie e anche l'iraniano Jahanbakhsh alla quinta realizzazione con ben 6 assist vincenti. Il reparto offensivo sta dimostrando di essere di grande livello con 13 reti nelle ultime 5 partite per un totale di 29 totali. La difesa è diventata un muro: 15 gol subiti e solamente 2 nelle ultime 5 gare. Van den Brom sembra aver trovato il giusto equilibrio tra reparto offensivo e arretrato che ha permesso di inanellare la settima vittoria consecutiva. 

4. Non si ferma neanche lo Zwolle che si impone per 2-1 allo Stadion Woudestein: 3° risultato utile per gli ospiti che non mollano la quarta piazza e rafforzano la loro posizione. Un gol subito che non fa perdere la palma di miglior difesa della competizione, anche se il premio è diviso con Ajax e Feyenoord che ha una partita in meno. Saymak, autore del momentaneo 1-1, mette il suo nome sul tabellino dei marcatori per la quinta volta in 15 gare dimostrandosi essenziale per Schip e i suoi schemi offensivi. La realizzazione decisiva è di Namli, centrocampista danese che centra il suo 2° gol in Eredivisie. Una marcia di tutto rispetto per una formazione che doveva puntare esclusivamente alla salvezza. 



5. Importante pareggio per il Roda che si allontana di poco dall'ultima posizione. La società di Kerkrade sale a quota 11 raggiungendo il penultimo posto in classifica. 2-2 contro il Groningen di Faber e grosso rammarico tra le fila dei gialloneri che potevano godere di un doppio vantaggio dopo appena 34 minuti. Autore di questa impresa è Gustafson con una doppietta che ha illuso i tifosi di casa. 4° gol in 15 gare per il ragazzo che ha permesso al club di non essere più il fanalino di coda dell'Eredivisie. L'attacco sembra essersi risvegliato con il 5° gol in 3 partite, mentre la difesa resta la peggiore della competizione insieme a quella del Twente, del Breda e dell'Heracles con 31 reti al passivo. 

6. Twente sempre più in crisi e, attualmente, in ultima posizione. I ragazzi di Enschede si erano illusi di un miglioramento dopo il pari con l'Ajax e crollano nuovamente contro il Den Haag per 3-2. L'attacco non ha problemi, poichè la rosa riesce a realizzare anche 3 gol in una partita: il vero punto debole è una difesa troppo facile da perforare. Sale a 31 lo score del passivo stagionale con una media di 2 gol a partita e, dei quali, 16 subiti nelle ultime 5 partite, praticamente la metà dei totali. Inutile la doppietta di Holla che si regala il 2° e il 3° centro stagionale: una sconfitta che sottolinea il grandissimo lavoro che Verbeek deve ancora fare sul reparto arretrato. 

7. Tra alti e bassi si conferma sempre di più l'Ado den Haag che vola a quota 20 punti in classifica a pochi passi dalla zona Playoff Europa League. Gli uomini di Groenendijk bloccano la serie negativa di 2 ko consecutivi e si impongono di forza ad Enschede. Mattatore della giornata è El Khayati, il miglior realizzatore della formazione con una doppietta che lo catapulta al 5° posto nella classifica marcatori con 6 realizzazioni sulle spalle e 3 assist vincenti. I gialloverdi segnano poco, ma nonostante tutto stanno strappando punti importanti che hanno definitivamente cancellato l'avvio pessimo di stagione. 


8. Anche l'Heerenveen riesce a bloccare la sua serie negativa di 2 ko consecutivi con un punto conquistato, in casa, contro il  Venlo. 2-2 al triplice fischio con Dumfries e Veerman protagonisti: Streppel continua ad essere in discussione e non è escluso un suo addio a fine stagione con il contratto in scadenza e mai rinnovato. Dumfries esulta per il primo gol in campionato mentre Veerman il 3° in 4 gare. Una classifica ancora anonima per i Frisioni che devono svegliarsi per poter ambire a traguardi più importanti: i playoff Europa League sono ad un passo e distano solo 3 lunghezze.

9. Altra grande prova del Willem che inanella il 4° risultato ultile consecutivo. Van de Looi trova il 3° pareggio in 4 gare insieme ad una vittoria che sta allontanando i Tricolores dalla zona calda della retrocessione. Ancora sugli allori il classe '84 Ogbeche che raggiunge Sol come miglior realizzatore della squadra, a quota 7 in classifica marcatori, e a sole 3 lunghezze da Lozano leader. Una crescita esponenziale per il ragazzo che si sta rivelando il vero asso nella manica per il Willem che si coccola le sue importanti prestazioni.

10. Purtroppo non sono potute scendere in campo Sparta Rotterdam-Vitesse e Utrecht-Feyenoord. Entrambe le partite sono state rimandate per maltempo, il vero protagonista di questo ultimo turno. La neve aveva già condizionato il match del Roda contro il Groningen e dell'Eagles, posticipato al giorno dopo per una nevicata straordinaria. Al momento le formazioni sono rimaste a riposo in vista del turno infrasettimanale. 




Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top