Eredivisie: i 10 punti salienti del 17° turno del campionato olandese

Il girone d'andata si chiude con il Psv che resta in testa dopo aver battuto per 3-0 l'Ado den Haag: Van Ginkel conquista il primo posto della classifica cannonieri insieme a Lozano. L'Ajax non perde terreno e resta secondo a -5 dalla capolista, superando in rimonta l'AZ, diretta rivale per una posizione in Champions. Frena L'Utrecht, cade il Willem, sorprende lo Zwolle. Feyenoord ben 7 le reti allo Sparta, sempre più ultimo insieme al Roda. Altro colpo positivo del Twente con l'1-1 al Vitesse.

1. Il Psv chiude il girone d'andata con una vittoria convincente contro l'Ado den Haag. Al Philips Stadion, gli uomini di Cocu, si impongono per 3-0 dimenticando la brutta sconfitta con l'Ajax e il pareggio contro il Groningen. De Jong torna ad essere decisivo con una doppietta in soli 7 minuti. Il bomber olandese sta tornando sempre più spesso alla gioia del gol e il club di Eindhoven non potrebbe che beneficiarne. Sale in testa alla classifica cannonieri Van Ginkel con il 10° centro in Eredivisie raggiungendo il compagno di squadra Lozano: insieme a Locadia, questi 3 giocatori hanno siglato 29 delle 47 reti dei Boren con il miglior secondo attacco della competizione. 5 punti di vantaggio sulla seconda e 14 sul Feyenoord (che ha una partita in meno): se il Psv continuerà con questo ritmo, il titolo resterà abbastanza scontato. 

2. Grandissima prestazione dell'Ajax che, all'AFAS Stadion, supera l'AZ e si aggiudica il secondo posto in solitaria. Gli ajacidi battono i rivali in rimonta grazie ad una rete di Huntelaar e il sigillo definitivo di Schone. Il danese è ormai l'uomo della provvidenza e mai, come quest'anno, è stato così determinante: 8 realizzazioni e 2 assist vincenti per il classe '84 che non sta facendo rimpiangere la partenza di Klaassen. Keizer non perde terreno dal Psv e dopo aver vinto contro la capolista, batte anche la seconda tornando prepotentemente in lotta per il titolo. Miglior attacco con 51 reti, 3 gol di media a gara, e migliore difesa con 15 gol subiti: numeri che non possono che far sperare bene i tifosi biancorossi.

  3. Dopo il pareggio contro lo Zwolle giunge la sconfitta contro l'Ajax per l'AZ che vede allontanarsi la vetta. La serie positiva di 8 risultati utili consecutivi sfuma proprio nel proprio stadio nonostante il vantaggio firmato da Jahanbakhks: l'iraniano vola in classifica marcatori con 7 gol e 6 assist vincenti. Peccato per Van den Brom che vede ridimensionare le ambizioni di titolo, ma non toglie la voglia di poter accedere in Europa League. Il girone d'andata si è concluso, ma non è escluso che la società di Alkmaar possa lottare ancora per mettere il bastone tra le ruote alle 2 pretendenti al titolo.

4. Pirotecnico derby di Rotterdam con il Feyenoord che chiude con un tennistico 7-0 il match contro lo Sparta. All'Het Kasteel, gli uomini di van Bronckhorst travolgono i rivali e inanellano un altro risultato utile consecutivo. Peccato per l'altalenanza esasperata tra successi e pareggi che hanno relegato i Rotterdammers a 14 punti dalla vetta con una gara in meno. Torna finalmente a firmare il taccuino dei marcatori Vilhena con una doppietta che fa esplodere di gioia i propri tifosi. Il 2-0 è siglato da Verte, diciottenne e al primo centro in Eredivisie: l'esordio è avvenuto sempre in questo campionato, ma per pochi scampoli di partita. Alla prima da titolare, il giovane si fa trovare pronto e gonfia la rete dopo appena 8 minuti. Anche Berghuis si unisce alla festa con il 9° centro in 17 gare e secondo posto nella classifica marcatori: con l'assenza di Jorgensen, l'attaccante sembra essere l'unico in grado di reggere il reparto da solo. 

  5. Altra bella prova del Twente che pareggia in casa contro il Vitesse. Solo 1-1 per gli uomini di Verbeek che vogliono a tutti i costi una salvezza tranquilla. Dopo il pari contro l'Ajax, le prestazioni del club di Enschede sono salite e in 4 gare hanno raccimolato 5 punti: 2 pareggi, una vittoria e un ko. 14 punti e zona retrocessione lontana di 3 lunghezze: non si è ancora al sicuro ma i miglioramenti iniziano a vedersi. La difesa è ancora da rivedere, ma l'attacco sta rispondendo colpo su colpo limitando i danni e strappando qualche punto prezioso, essenziale per non lottare per l'Eerste Divisie. 

6. Frena nuovamente l'Utrecht di Ten Hag sottolineando un andamento molto simile a quello del Feyenoord: i biancorossi inanellano il 5° risultato utile consecutivo e non riescono a superare l'Heracles, bloccandosi sull'1-1. I padroni di casa passano in vantaggio con Ayoub al 3° centro stagionale e con 3 assist vincenti sulle spalle. Inutile l'1-0 che svanisce al 94' grazie ad una prodezza di Gladon che regala un punto ai bianconeri e si gode il 5° gol in Eredivisie. Tanto rammarico per l'Utrecht che vede allontanarsi nuovamente la zona Europa League guadagnando solo un misero punto sull'AZ. 

  7. Il Roda subisce l'ennesimo ko, il secondo consecutivo dopo un successo e un pari. I risultati positivi hanno illuso la rosa di Kerkrade che torna ad occupare l'ultima posizione in classifica condivisa con lo Sparta Rotterdam. I gialloneri, in casa, subiscono l'energia del Venlo che acciuffa la vittoria grazie ad un risicato 1-0. 35 gol in 17 partite conferma una media di 2 passivi a match e questo testimonia il grandissimo problema arretrato della squadra. Anche l'attacco non è esule da colpe, troppo poco cinico e spesso sprecone: 16 gol, meno di 1 a partita. Serve un girone di ritorno di grande sacrificio per evitare una nuova retrocessione. 

8. Il Willem si rammarica per l'impresa fallita e, dopo aver siglato un 2-0 in 36 minuti, si fa recuperare nella ripresa e alla fine soccombe. Ne esce vittorioso lo Zwolle con un secondo tempo al di sopra delle righe: il vero mattatore è Saymak che firma il taccuino dei marcatori per ben 2 volte, completando l'opera iniziata da Bakker nel finale della prima frazione di gioco su rigore. 5° gol per l'olandese in 5 partite e 7 in Eredivisie fin ora: Schip ha trovato la sua punta di diamante che sta regalando punti importanti alla formazione biancoceleste. Peccato per l'8° centro di Sol che sblocca la gara, ma è inutile ai fini del risultato finale. 

  9. Migliora anche la condizione dell'Heerenveen che si avvicina prepotentemente alla zona playoff di Europa League: la vittoria per 1-0 contro il Breda permette a Streppel di affilare il 3° risultato utile consecutivo. Un successo e 2 pareggi hanno risollevato i frisoni che hanno attraversato un periodo abbastanza negativo. Van Amersfoort, l'eroe di giornata, gonfia la rete per la prima volta in Eredivisie regalando 3 punti fondamentali al proprio club. Breda sempre più in difficoltà: terz'ultima posizione e 13 punti con un andamento molto simile a quello del Roda. La difesa continua ad essere il punto debole con 34 gol subiti: una perfetta media di 2 gol a partita. L'attacco punge poco con una realizzazione di media ad incontro: il NAC può salvarsi, ma serve un accelerata importante verso l'obiettivo.

10. Mentre lo Sparta inanella il 4° ko consecutivo, l'altra formazione di Rotterdam interrompe la serie negativa tornando al successo. L'Excelsior batte il Groningen per 2-0 e tira un sospiro di sollievo, abbandondando il profondo tunnel della sconfitta. Ad aprire le marcature e Massop, dopo appena 8 minuti, centrando la terza realizzazione stagionale. 20 punti al giro di boa che testimoniano un buon girone d'andata con la salvezza al 50% in tasca.

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top