Twente retrocesso in Jupiler League per il caso-Doyen Sports! Ecco tutti i dettagli



Multa o revoca della Licenza professionistica (= ripartenza dai dilettanti)? La Commissione Licenze offre una seconda possibilità al Twente, retrocedendo i Tukkers in Jupiler League, la seconda divisione olandese. È questo l’esito della scelta operata dalla Federcalcio olandese in seguito al grande scandalo della Doyen Sports e presa durante la riunione di ieri sera. In base alle regole attuali in materia di licenze, la Commissione aveva due opzioni:
  • la prima riguarda una multa di 45.250 euro, ma agli occhi del comitato indipendente questa sanzione è  apparsa spropositatamente leggera;
  • la seconda riguarda la revoca della Licenza professionistica, che significa ripartenza dai dilettanti con un nuovo nome e una nuova società, che agli occhi dello stesso comitato è apparsa spropositatamente pesante, in virtù soprattutto degli enormi sforzi (finanziari e non) che la società ha affrontato dallo scoppio dello scandalo in poi.

La Commissione Licenze ha trovato, quindi un escamotage (del tutto legale, sia chiaro) per conciliare queste due parti, decidendo di revocare l’attuale licenza al Twente, concedendone allo stesso tempo un’altra (in quanto il club ha fatto “piazza pulita”, come si evince dal comunicato emesso dalla KNVB), con la quale i Tukkers hanno il diritto di disputare la prossima stagione di Jupiler League.

In questo modo, la Commissione ritiene di aver soddisfatto tutti gli interessi in ballo in questa contorta vicenda: da un lato si taglia con il passato, con la KNVB e tutti gli altri club che sono stati “deliberatamente ingannati”, mentre dall’altro lato si tratta di un’opportunità in più concessa al Twente di continuare il percorso di “pulizia” al proprio interno, per far tornare “finanziariamente sano” un club così importante nel calcio professionistico della regione come quello di Enschede.

La proposta di revoca della licenza (e, quindi, di concessione di una nuova) è chiamata “proposta di decisione”: questo significa che la Commissione intende farlo, ma in questo caso deve prima attendere il parere del Consiglio Centrale dei Giocatori (CSR, l'Assocalciatori olandese), che ha 2 settimane di tempo per emettere un parere non vincolante sul caso. Da quel momento il Twente sarà libero di ricorrere in appello in Tribunale come lo riterrà più opportuno.


Con la retrocessione del Twente, chi prenderà il suo posto nella prossima Eredivisie? Come si fa a decidere con i play-off in svolgimento? La Federcalcio, per evitare dispute problematiche su questo caso, aveva già stilato le squadre che (in base alla vittoria o sconfitta di Willem II e De Graafschap nei play-off della Nacompetitie) possono maturare il diritto al ripescaggio nella massima serie al posto dei Tukkers, che vediamo riassunti nella nostra tabella:

(Fonte foto: www.nos.nl)
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top